Cryptovalute, siamo solo all’alba di una rivoluzione monetaria

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Gennaio 2018 | 19:00

Di Lorenzo Masini, giornalista, docente universitario, formatore, analista finanziario

Caro lettore, sto per raccontarti la storia di un processo che cambierà il mondo dell’economia, monetaria, ma anche fiscale e non solo. Che tu lo voglia o no ne sarai necessariamente coinvolto. Anzi, ne sei già coinvolto, anche se in maniera inconsapevole. Sta a te la scelta se diventarne un protagonista, un pioniere pronto a sfruttare tutte le opportunità economiche che offre una nuova attività in forte sviluppo, oppure viverlo passivamente accorgendoti un giorno che è tardi per salire su di un treno oramai lanciato.

Sto parlando di Bitcoin e del mondo delle cryptovalute. Da oggi in questa rubrica su FinanzaOperativa.com, ti accompagnerò alla scoperta di queste nuove valute, ti racconterò i segreti del bitcoin e delle altre monete digitali: cosa sono, come funzionano, come si acquistano e si vendono, le opportunità di guadagno che offrono, ecc.

Però, prima di iniziare questo interessante, e spero per te proficuo, viaggio del mondo delle cryptovalute, lasciami dare qualche numero per farti capire le dimensioni del fenomeno che sta coinvolgendo l’intera economia mondiale, che in Giappone ed Usa sta già diventando di massa, ma che in Italia è appena agli albori.

Parliamo di performance, di quanto il Bitcoin, la cryptovaluta principale, la prima ad essere nata nel 2009, si è apprezzata rispetto al dollaro negli ultimi due anni. Supponiamo che a fine febbraio dello scorso anno, 2017, avessi letto dei Bitcoin e, incuriosito, avessi pensato di investire. Con tua grande sorpresa avresti scoperto che per acquistare un Bitcoin era necessario investire quasi 1200 dollari (questo il rapporto di cambio con la valuta Usa un anno fa circa). Ma la cosa che forse ti avrebbe scoraggiato di più, o magari ti avrebbe incoraggiato, era che 12 mesi prima, a febbraio 2016, il bitcoin quotava a circa 400 dollari. In un anno era salito del 300%!
Art 1 - Bitcoin
A questo punto avresti potuto fare due ragionamenti. Il primo: “È salito troppo, oramai è tardi. Peccato!”. Oppure avresti potuto pensare: “Se è salito del 300% la tendenza è positiva, proviamo a seguire il trend e magari mettiamoci 1000 dollari”. Cosa sarebbe accaduto dopo 12 mesi? Che oggi i tuoi 1000 dollari in bitcoin sarebbero diventati 11mila (undicimila)!

Sai quante sono oggi le cryptovalute sul mercato? Oltre 1600. Alcune con performance che fanno impallidire quella appena descritta del bitcoin. Un esempio su tutti: Ripple. L’11 dicembre del 2017, valeva 0,245 dollari, un mese dopo il 7 gennaio 2018, era a 2,75 dollari, ovvero 11 volte di più, il 1100% di apprezzamento. Se a dicembre avessi acquistato 1000 dollari di ripple, in un mese sarebbero diventati 11mila dollari. In un solo mese!
Art 1 - Ripple
E’ molto semplice acquistare e vendere cryptovalute, esattamente come fare un bonifico bancario, o come effettuare una operazione di compravendita di azioni su una piattaforma bancaria. L’uso delle cryptovalute è facile e alla portata di tutti. Ma non per tutti, solo per i pionieri, per coloro che voglio diventare i protagonisti di una grande rivoluzione monetaria.
Se tu sei tra quelli, ti aspetto nel prossimo articolo, in cui chiarirò meglio cosa sono le cryptovalute.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X