Banco Popolare, test dei 4 euro

A
A
A
di Redazione 24 Marzo 2009 | 10:50
Il gruppo Banca Popolare di Milano è uno tra i moltissimi gruppi bancari ad aver patito in maniera più che rilevante le difficoltà che il mondo del credito sta patendo di recente.

I massimi che il titolo ha toccato sono stati raggiunti nel mese di Maggio del 2007 e da allora l’uragano ribassista ha fatto subire al titolo una perdita percentuale superiore al 75%, con una performance che lascia spazio a pochi commenti aggiuntivi. I dubbi sui bilanci bancari continuano a condizionare l’andamento dei titoli del settore, anche se nelle ultime settimane violenti rimbalzi hanno caratterizzato l’andamento delle quotazioni degli istituti di credito sull’onda anche delle attese inerenti il piano di salvataggio dell’amministrazione Obama.

Nel medio periodo l’andamento del titolo è ancora negativo, e nella giornata di ieri è stato raggiunto il limite superiore del canale ribassista che guida l’andamento delle quotazioni. Siamo giunti ora ad un test importante, quello dei 4 euro che corrisponde al valore nominale dell’azione e che pertanto esprime una forte valenza psicologica per gli investitori. Lo scenario algoritmico sta accompagnando questo movimento di rialzo e pertanto riteniamo che la soluzione preferibile sia quella di entrare long al superamento di 4,02 con proiezione verso la resistenza statica dei 4,50 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X