Rating – Solo 11 triple A

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 27 Marzo 2009 | 16:35
All’orizzonte del nuovo giorno, ci si risveglia scoprendo che le società scampate alla revisione del rating da parte di S&P o Moody’s, sono soltanto 11.

Alla luce dei recenti declassamenti di rating per General Electric e Berkshire Hathaway, sono rimaste in 11 le società non finanziarie che conservano la tripla A, mentre sino a due anni fa erano 49. Vediamo quali sono.

Appartenenti al settore immobiliare, non hanno risentito apparentemente della crisi la società austriaca Bundes Immobilien, le società canadesi Omers Realtà e Royal Office e la società australiana Virtue Trust.

Nella lista dei top rating, compaiono anche le due illustri università americane, ovvero Princeton e Harvard.

AAA anche per la società britannica F&C Commercial, impegnata nel campo dell’investimento nei fondi collegati alle industrie inglesi ed al settore immobiliare UK.

Nel campo energetico, abbiamo poi Exxon Mobil, la prima e più grande compagnia petrolifera del mondo.

Conserva il top rating pure l’americana Johnson&Johnson, multinazionale farmaceutica che produce farmaci ed apparecchiature mediche.

Ad avere la tripla A anche Milit-Air, società americana impegnata nel campo aerospaziale. Infine, si segnala pure la società francese Sagess.

Praticamente, se sono 11 gli emittenti che conservano ancora per il momento il top rating, da parte di S&P o Moody’s, ci si chiede cosa succederà se una di loro dovesse “infortunarsi”; si vede che la squadra dovrà giocare con un uomo in meno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

General Electric pronta a cedere portafoglio immobiliare

Apple promossa da Wall Street, GE al palo

Rating – General Electric taglia il dividendo dopo 60 anni

NEWSLETTER
Iscriviti
X