Il Dax crolla sotto il 14esimo obiettivo ribassista e segna un minimo a 12.139

A
A
A
di Finanza Operativa 6 Febbraio 2018 | 08:00

Ancora una lunga candela nera per il future sul Dax scadenza marzo che perde quasi 400 punti e ora scivola sotto la soglia dei 12.400 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 12.613 e un top a 12.748, il derivato è tornato fino a 12.139, attestandosi alle 21 a 12.350 punti. La violazione di 12.680 ha così permesso di superare il 14esimo target ribassista a 12.400 punti. Nel frattempo la media mobile a 21 sedute passa ora a 13.224 punti, mentre lo Stocastico è ora sotto la propria trigger line e in forte ipervenduto. Il Dax è così andato a ricoprire il gap up lasciato a 12.323 punti l’11 settembre scorso.
Il recupero di area 12.300 punti sarebbe cosi il segnale di un proseguimento del rimbalzo e avrebbe come target successivi 12.315, 12.330, 12.345, 12.360, 12.375, 12.390 e 12.400 punti. Poi 12.420, 12.445, 12.460, 12.480 e 12.500 punti. Per contro, la violazione di 12.260 riprirebbe spazi di flessione in direzione di 12.240, 12.220, 12.200, 12.180, 12.160, 12.140, 12.120 e 12.100; poi 12.080, 12.060, 12.040, 12.020 e 12.000 punti.  M.M.
Ger30Daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il Fib aggiorna il top. Dax ed Euro Stoxx future in rincorsa

Mercati: Fib verso nuovi top, Dax ed Euro Stoxx future all’attacco delle resistenze

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future riprendono un po’ fiato

NEWSLETTER
Iscriviti
X