La correzione dei mercati obbligazionari ripristina il potenziale azionario a medio termine

A
A
A
di Finanza Operativa 7 Febbraio 2018 | 14:00
A cura di Stéphane Furet, CEO di Dorval Asset Management, e Shophie Chevalullier, gestore di Dorval Assest Management

Per Dorval Asset Management, la combinazione di indici altamente ipercomprati e l’accelerazione della correzione dei tassi ha provocato una correzione dei mercati azionari internazionali (S&P 500 -8%, Eurostoxx 50 -9% da fine gennaio).

La crescita dei salari negli Stati Uniti del +2,9% su base annua a gennaio è in linea con le aspettative della Fed, dopo un 2017 in cui è stata inferiore alle attese. Questa variazione, normale nell’attuale fase del ciclo, determina un forte aggiustamento delle aspettative inflazionistiche e del livello dei tassi d’interesse. La materializzazione di questa revisione provoca una temporanea volatilità dei mercati.

L’analisi di mercato di Dorval Asset Management è quella di una correzione dopo una fase di ipercomprato. I mercati avevano cambiato rotta nell’ambito di un'”asimmetria negativa”, che li ha resi più vulnerabili alle “cattive sorprese”.

Il team di investimenti di Dorval Asset Management non ritiene che i tassi e l’ inflazione siano un problema sostenibile, tanto più che le banche centrali continuano a volere questo supplemento di inflazione.

Secondo Dorval Asset Management, la correzione del mercato obbligazionario statunitense è già a buon punto. In un contesto di crescita globale vigorosa e visibile, l’ attuale consolidamento delle borse mondiali sta ripristinando il potenziale a medio termine delle azioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Anima a Unidata

Investimenti: i titoli value non sono solo tra energitici e banche

Raccomandazioni di Borsa: i Buy degli analisti da Acea a Webuild

NEWSLETTER
Iscriviti
X