Lo yuan sale al livello massimo da due anni

A
A
A
di Finanza Operativa 7 Febbraio 2018 | 14:30

a cura di Deutsche AM

Lo yuan si è apprezzato nettamente nelle scorse settimane. Il cambio USD/CNY di 6,28, raggiunto il 31 gennaio scorso, ha rappresentato il record da agosto 2015. Nel solo mese di gennaio il cambio USD/CNY si è apprezzato del 3,5%, dopo aver guadagnato il 6,7% nel 2017.

Tre fattori hanno determinato la salita dello Yuan.

• In primo luogo, le prospettive per l’economia cinese rimangono positive: Nel quarto trimestre 2017 la crescita del PIL ha superato le aspettative, grazie al miglioramento dei consumi e ai solidi investimenti infrastrutturali. La crescita cinese, rallentando nel 2018, dovrebbe risultare più equilibrata, con i consumi a livello nazionale che dovrebbero ricoprire un ruolo ancora più importante. Anche il debito dovrebbe crescere a un ritmo più moderato. Le buone prospettive economiche dovrebbero incoraggiare l’afflusso di capitali.

• In secondo luogo il differenziale di rendimento tra Cina e Stati Uniti dovrebbe rimanere ampio, in un contesto in cui la Banca Centrale Cinese (PBoC) intende inasprire la sua politica, controllando rigorosamente la base monetaria e mantenendo alti i tassi. Un ampio differenziale di rendimento tra yuan e dollaro statunitense favorirà anche l’afflusso di capitale.

• Infine, la Presidenza Trump favorisce la debolezza del dollaro come si è osservato nelle scorse settimane, nonostante i robusti fondamentali americani. Lo yuan ha mostrato una tendenza a muoversi in relazione a un dollaro statunitense ponderato su base commerciale. A un indebolimento del dollaro ha fatto seguito l’apprezzamento della moneta cinese.

• Crediamo che lo yuan rimarrà relativamente stabile rispetto a un paniere di valute designato dalla PBoC nel 2018. Il dollaro statunitense avrà un ruolo dominante. Nonostante i recenti segni di debolezza, crediamo che la moneta americana sia destinata a riprendersi nel corso dell’anno, in un contesto in cui la Federal Reserve potrebbe rialzare i tassi e l’inflazione muoversi verso l’alto. In questo scenario prevediamo un indebolimento della coppia USD/CNY nel prosieguo dell’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti