L'Ungheria multa il connazionale Soros per 2 milioni

A
A
A
di Marco Mairate 27 Marzo 2009 | 13:50
La Consob ungherese ha multato George Soros con un’ammenda milionaria relativa ad un caso di manipolazione del prezzo di borsa di un titolo bancario.

George Soros, investitore ungherese di origini ma trapiantato a tutti gli effetti negli Stati Uniti, si è visto recapitare una multa da 2,2 milioni di dollari dalla Consob ungherese.

Secondo quanto spiegato dalla stessa autorità di Borsa, la Soros Fund Management LLC si sarebbe resa responsabile del reato di manipolazione di un titolo quotato sulla borsa locale. L’azione è relativa al prezzo di OTP Bank Nyrt che lo scorso 9 ottobre hanno segnato un brusco calo in una sola seduta, arrivando a perdere oltre il 14% del loro valore negli ultimi 30 minuti di contrattazione.

(nel grafico sotto l’andamento del titolo OTP negli ultimi cinque anni)

Secondo la PSZAF il forte calo è da attribuirsi ad una vendita massiccia di titoli allo scoperto nel tentativo “di far circolare notizie false e tendenziose per provocare distorsioni nel prezzo di Borsa del titolo”. OTP è attualmente uno dei primi istituti del paese e il più grande finanziatore del debito privato ungherese.

Nessuna risposta da parte di Soros che nei giorni scorsi è stato impalmato di quarto gestore hedge più pagato al mondo, con uno stipedio 2008 di 1,1 miliardi di dollari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X