Tassi Usa, per ora il mercato sconta tre rialzi

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Febbraio 2018 | 14:00

A cura di Credit Agricole Indosuez
La congiuntura americana si conferma vigorosa, con una crescita per il Q4 2017 che dovrebbe attestarsi al 3% ed un tasso di disoccupazione al 4.1%. La politica monetaria della FED dovrebbe continuare nel cammino intrapreso di graduale incremento dei tassi di interesse: per il 2018 ci si attendono tre incrementi, di 25 punti base ciascuno, dei quali il primo dovrebbe arrivare nel mese di marzo.
E’ da notare, in ogni caso, che le attese degli investitori sul tasso ufficiale alla fine del 2018 sono piuttosto disperse: ciò significa che il mercato, avendo già prezzato tre rialzi, potrebbe velocemente riposizionarsi verso aspettative più restrittive. L’intervallo di oscillazione stimato per il tasso US a 10 anni è compreso tra 2.60% e 2.90%; quest’ultimo livello rappresenta anche il target a 6 mesi.
Le attese relative alla inclinazione della curva dei tassi di interesse US, al momento estremamente piatta nel segmento 5-10 anni, indicano un irripidimento. Infine, le aspettative di inflazione, che sono salite a partire dalla fine dell’estate insieme al prezzo del petrolio, dovrebbero sostenere i prezzi dei titoli inflation linked.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Creval-Agricole, slitta la nomina del successore. Si tratta per l’uscita di Lovaglio

Risiko Banche, Creval entra nella galassia di Credit Agricole

Creval, respinta l’offerta di Agricole

NEWSLETTER
Iscriviti
X