Enel, tenta il consolidamento

A
A
A
di Redazione 31 Marzo 2009 | 09:40
Le ultime due settimane hanno consentito a Enel di rimbalzare dai minimi raggiunti a 3,22 euro, avviando un tentativo di consolidamento.

Una fase quest’ultima che non modifica l’andamento di medio termine che resta negativo dal punto di vista formale, sequenza di massimi e minimi decrescenti. Lo spartiacque, modifica della tendenza, resta naturalmente l’area dei 4,30 euro, elemento divisorio tra il “prima e il post” annuncio dell’aumento di capitale. Un elemento che di per sé implica una variazione del fair value dell’azione. Nelle ultime settimane le quotazioni sono state inserite in un canale rialzista che sembra assumere sempre più i caratteri di una flag, tipica figura di analisi tecnica che indica una continuazione del trend primario, in questo caso ribassista. Al momento le indicazioni operative sono legate alla tenuta di questa configurazione, in area 3,50 euro, che potrebbe proseguire nel suo cammino riportando le quotazioni verso il lato alto del canale, zona dei 4 euro.

La strategia che proponiamo è pertanto duplice, e necessita di un attento spirito di osservazione dell’operatore. Nel caso di consolidamento, tenuta per un periodo di tempo di almeno due giorni, dell’area 3,50 euro si potrebbe tentare un’operazione di acquisto in buy area con proiezione verso 3,75 euro, mediana del canale mentre in caso di rottura consolidata dello stesso, due giorni sotto i 3,50 euro, lo scenario più probabile diverrebbe quello di un ritorno verso i minimi raggiunti di recente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

Mercati, utility: le azioni delle rinnovabili su cui puntare secondo Equita

Utility, eolico: Cingolani vuole dimezzare i tempi autorizzativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X