Crisi & lavoro: da banker a dancer

A
A
A
di Marco Mairate 1 Aprile 2009 | 14:15
Che si deve fa’ per campà. Con la crisi che falcia decine e decine di posti di lavoro nel cuore della Grande Mela, i newyorchesi (e soprattutto le newyorchesi) si industriano per mantenere il loro tenore di vita.

Senza lavoro a Wall Street vuole dire tante cose: affitto da pagare, conto della carta di credito, vestiti, cibo, uscite. Resistere nella Grande Mela senza uno stipendio adeguato è quasi un’operazione impossibile.

Per questo molti defenestrati da banche e società di investimento hanno cercato rimedio con attività diversissime dai loro precedenti lavori d’ufficio. E’ il caso di  Randi Newton, procace ex analista in forza a Morgan Stanley che dopo il licenziamento si è inventata una nuova professione.

Da sempre amante del cinema e della recitazione, la Newton è stata per anni un’ottima investment banker per la società guidata da John Mack ma quando ha ricevuto la lettera di licenziamento non si è data per vinta. Ora l’intraprendete signorina si ‘esibisce’ al  Rick’s Cabaret, un colosso dell’intrattenimento notturno americano quotato persino sul listino Nasdaq.

Forse un’inversione di carriera azzardata ma che permette alla giovane ragazza di guadagnare 160.000 dollari all’anno solo in mance e offre una flessibilità del lavoro mai sperata. Non solo, secondo la ballerina “il locale sarebbe gestito meglio della banca in cui lavorava prima”. Chapeau!

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, Morgan Stanley dà l’accesso a tre fondi in Bitcoin

Morgan Stanley, affare fatto per Eaton Vance

Top 10 Bluerating: Morgan Stanley IM padrona assoluta degli Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X