Servizi finanziari, la collaborazione simbiontica è la chiave del successo

A
A
A
di Finanza Operativa 27 Febbraio 2018 | 19:30

Le FinTech stanno cambiando l’esperienza dei propri clienti nel comparto dei financial services attraverso una maggiore centralità degli stessi e l’uso delle nuove tecnologie, il potenziale delle relazioni simbiotiche tra le FinTech e le istituzioni finanziarie tradizionali e infine il ruolo di peso svolto dalle BigTech. Questo l’argomento del World FinTech Report 2017, realizzato da Capgemini in collaborazione con LinkedIn ed Efma.

Di seguito le principali evidenze

  • Le FinTech, grazie alle innovazioni che sviluppano con l’utilizzo delle tecnologie emergenti, stanno reinventando l’esperienza dei fruitori di servizi finanziari. La concorrenza e l’incremento delle aspettative dei clienti si stanno traducendo in un aumento della domanda di servizi più convenienti e personalizzati
  • Nonostante ciò, il report afferma che i fruitori di servizi finanziari ripongono molta più fiducia nei brand delle aziende tradizionali rispetto alle FinTech. Per avere successo in futuro, le aziende del settore devono continuare ad allineare i propri obiettivi con quelli dei clienti, mantenendo un alto livello di fiducia e offrendo loro processi digitali, efficienti e in ottica agile
  • Oltre il 90% delle FinTech ritiene che l’agilità e l’offerta di una migliore customer experience siano elementi chiave per ottenere un vantaggio competitivo
  • Oltre il 76% delle FinTech afferma che la propria abilità nello sviluppare nuovi prodotti e servizi e nel migliorare quelli esistenti sia un elemento fondamentale del proprio successo
  • Le FinTech hanno raggiunto i 110 miliardi di dollari di fatturato dal 2009, ma probabilmente la maggior parte di esse potrebbe non avere successo qualora non riuscisse a costruire un efficiente ecosistema di partnership: oltre il 75% delle FinTech considera la collaborazione con le aziende tradizionali il proprio obiettivo primario
  • Allo stesso modo, le istituzioni finanziarie tradizionali stanno adottando molte misure in ambito FinTech per migliorare il customer service, conservando però alcuni punti di forza come il risk management, le infrastrutture, la competenza in ambito normativo, la fiducia dei clienti, l’accesso al capitale, ecc
  • Dal World FinTech Report 2018 emergono 3 considerazioni chiave:
    • Oltre il 70% dei dirigenti delle società del FinTech afferma che la principale sfida legata alla collaborazione con le aziende finanziare tradizionali è rappresentata dalla propria mancanza di cultura agile
    • Le imprese tradizionali avvertono degli impatti negativi sulla fiducia dei clienti e il brand
    • Il cambiamento della cultura aziendale rappresenta una grossa sfida per entrambe le tipologie di società.
  • Il futuro dei financial services è nelle mani delle FinTech e delle aziende tradizionali, le quali possono completarsi a vicenda per soddisfare le necessità dei clienti e ridefinire la customer experience
  • La più grande incognita è rappresentata dalla disruption proveniente dalle BigTech

È possibile scaricare il report al sito www.fintechworldreport.com.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il FinTech fa il pieno nella raccolta

Banca Valsabbina: nuove alleanze nel fintech

Fintech, nuova partnership tra Piteco e PayDo

NEWSLETTER
Iscriviti
X