Fondi sovrani, proseguono le grandi manovre

A
A
A
di Marco Mairate 1 Aprile 2009 | 13:30
Non cessa l’attività dei fondi sovrani che forti dei miliardi di dollari accumulati negli anni, possono cercare nuove opportunità nonostante la crisi finanziaria.

L’Arabia Saudita sta per lanciare un nuovo fondo sovrano, che si affiancherà a quello già in essere.

Così al fondo da 431 miliardi di dollari si affiancherà un nuovo fondo che prenderà il nome di Hassana Investment Co.

Il veicolo investirà nel mercato immobiliare e nello sviluppo di centri commerciali, ma anche azioni quotate sul mercato mediorientale e straniere.

Secondo la nota della Saudi Press Agency, il mandato del fondo prevede la gestione di asset dalla  General Organization for Social Insurance (GOSI), organizzazione che detiene circa 400 miliardi di dollari.

Punta sugli hedge il fondo Temasek di Singapore. Il fondo sovrano costituito dalla Governo indonesiano con le riserve valutarie, ha deciso di scommettere sui fondi alternativi.

Secondo Shirin Ismail, head of absolute returns investment strategies presso la divisione alternative del fondo, Fullerton Fund Management, il fondo prevede di aumetare il peso degli hedge in portafoglio: “Crediamo che questa sia la strada giusta per preservare il nostro capitale” ha detto Ismail durante un convegno organizzato da Reuters su hedge e private equity.

Il fondo Temasek è stato fondato nel 1974 e gestisce circa 100 miliardi di dollari secondo il SWF Institute; il paese dispone poi di un altro fondo, il Government of Singapore Investment Corporation, creato nel 1981 e con 330 miliardi di dollari di capitale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

Mercati, utility: le azioni delle rinnovabili su cui puntare secondo Equita

Utility, eolico: Cingolani vuole dimezzare i tempi autorizzativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X