Michelle Obama, mannequin per un giorno

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 3 Aprile 2009 | 15:09
Tutti si aspettavano di vedere lo ‘scontro’ Michelle Obama vs. Carlà Bruni Sarkozy al summit londinese ma la prima donna di Francia ha rimandato…

Con il suo cardigan a rombi blu, la First Lady Michelle Obama, ancora una volta, attira l’attenzione di esperti di moda e non.

Lei, donna criticata in patria dalle signore conservatrici, raccoglie consensi in Europa soprattutto per il suo stile fuori dagli schemi e quel modo di essere che ogni tanto va oltre il bon ton (come quando ha cinto la regina Elisabetta, mossa vietatissima dall’etichetta di corte).

Tornando all’ultima chicca del guardaroba di Michelle, si tratta di un capo asimmetrico disegnato dallo stilista giapponese Junya Watanabe e il primo capo non firmato da uno stilista a stelle e strisce.

Secondo Tina Brown, ex editrce di Vaity Fair e ora blogger di successo sul sito TheDailyBeast, Michelle ha tutte le qualità di una regina e avrebbe facilmente oscurato anche le grazie della supermodel Carla Bruni.

Secondo l’esperta di moda e comunicazione, “Carla è storia passata rispetto a Michelle. Certamente, è perfetta per le copertine patinate dei giornali – del resto essere bella è la sua professione – ma un’ereditiera italiana che suona la chitarra e conquista lo scapolo d’oro di Francia non sarebbe stato il manifesto migliore per la peggior crisi del 1930”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Stati Uniti, un insegnante bianco insolentisce la first lady

NEWSLETTER
Iscriviti
X