Cosa succede nel biotech

A
A
A
di Finanza Operativa 12 Marzo 2018 | 17:30

A cura di Bb Biotech
Il Nasdaq Biotech Index (NBI) ha chiuso il mese di febbraio con una flessione del -5.3% in USD. Il NAV di BB Biotech è sceso del -2.3% in USD, -1.1% in CHF e -0.8% in EUR, mentre il prezzo dell’azione BB Biotech ha subito una flessione del -3.2% in USD, -2.0% in CHF e -1.2% in EUR. Il 16 febbraio 2018 BB Biotech AG ha pubblicato il proprio rapporto annuale per l’esercizio fiscale 2017. Oltre al bilancio consolidato certificato della società, il rapporto annuale contiene anche informazioni dettagliate su aspetti quali il settore delle biotecnologie, il posizionamento di BB Biotech, gli ambiti terapeutici coperti dal portafoglio e le società oggetto d’investimento.
Celgene (-13.9%, in USD) ha ricevuto una lettera di rifiuto di presentazione (Refuse to File – RTF) da parte della FDA statunitense in relazione alla domanda di registrazione di nuovo  farmaco (NDA) per l’impiego di ozanimod nelle forme recidivanti di sclerosi multipla (MS). La FDA ha richiesto maggiori informazioni in relazione a un “elemento clinico-farmacologico” nello studio di bilancio in mascheramento avviato da Celgene qualche tempo dopo l’acquisizione di Receptos. Il ritardo del debutto del farmaco sul mercato è ora stimato in 9-12 mesi.
Voyager (+39.2%, in USD) ha messo a segno una crescita notevole dopo aver siglato una collaborazione con AbbVie per lo sviluppo di terapie geniche volte a esprimere gli anticorpi della proteina tau microtubulo-associata per la terapia del morbo di Alzheimer e di altre taupatie. Attraverso l’impiego della piattaforma di terapia genica di Voyager basata su virus adeno-associati (AAV), l’obiettivo è quello di sviluppare vettori AAV in grado di permeare la barriera ematoencefalica.
Tesaro (-18.1%, in USD) ha pubblicato dati di vendita deludenti per Zejula nel 4° trimestre, nonché previsioni per il 2018 inferiori alle stime sia degli analisti di mercato, sia nostre. L’azienda ha inoltre diffuso previsioni per il biennio 2020/2021 nettamente più basse rispetto alle nostre aspettative. Le stime sono state riviste al ribasso in primis a causa della durata più breve della terapia.
Wave Life Sciences (+27.4%, in USD) e Takeda hanno stretto una partnership volta allo sviluppo e alla commercializzazione di terapie basate sull’acido nucleico per il trattamento di patologie a carico del sistema nervoso centrale.
Wave ha ricevuto un pagamento iniziale di USD 170 milioni, inclusi USD 110 milioni in contanti e USD 60 milioni attraverso l’acquisto di sue azioni.
OUTLOOK. Il Consiglio di Amministrazione proporrà all’Assemblea generale, in calendario per il 13 marzo  018, il pagamento di un dividendo ordinario di CHF 3.30 per azione (data ex dividendo: 15 marzo 2018; record date: 16 marzo 2018; data di pagamento: 19 marzo 2018). Questa distribuzione è calcolata come un rendimento da dividendo del 5% applicato al prezzo medio dell’azione nel corso del mese di dicembre 2017, conformemente a quanto descritto nella politica in materia di dividendi introdotta nel 2013.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BB Biotech allunga il passo a Piazza Affari. I prossimi target

BB Biotech prossimo al completamento di un movimento a “V”

BB Biotech, l’approccio scientifico agli investimenti si conferma vincente

NEWSLETTER
Iscriviti
X