Oro di nuovo sugli scudi

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Marzo 2018 | 17:00

L’oro torna a brillare in scia all’indebolimento del dollaro, a sua volta innescato dal primo meeting della Fed di Powell. Nel dettaglio, il prezzo spost del lingotto ha incrociato al rialzo a 1.330 dollari per oncia la media mobile a 50 sedute dopo aver oltrepassato a quota 1.320 l’analoga media a 21 giorni e la trendline discedente che da metà febbraio impediva ai corsi di intraprendere uno stabile uptrend.

Questo scenario tecnico, sommata all’ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato, favorisce un ulteriore allungo delle quotazioni verso i 1.350 dollari per oncia prima e in area 1.360/1.365 in seguito. Di fondamentale importanza però posizionare uno stop loss (o stop and reverse) a 1.320, livello al di sotto del quale si profilerebbe una correzione verso la zona 1.310/1.300.

Al rialzo sull’oro a Piazza Affari è disponibile una serie di Etc: Etfs Eur Daily Hedged Gold, l’Etfs Physical Gold, Etfs Gold Bullion Securities, Etfs Gold, Lyxor Etn Gold, Etfs Daily Leveraged Gold, Etfs 3x Daily Long GoldSg Etc Gold +3x Daily Lever CollateralBoost Gold 3x Leverage Daily.   G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
oro
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 in cerca di un supporto di breve termine

Investimenti, obbligazioni: quando i minimi diventano un’opportunità

Mercati, Ftse Mib: il dubbio è una falsa rottura del trend laterale

NEWSLETTER
Iscriviti
X