L’aumento dei tassi d’interesse sembra un buon segnale di ripresa economica

A
A
A
di Finanza Operativa 29 Marzo 2018 | 15:30

A cura di Dws

Quanto dovrebbero preoccuparsi i mercati per l’aumento dei tassi di interesse? Dopo l’ultimo rialzo da parte della Federal Reserve, la nostra posizione rimane: “Non troppo”. Come mostra il nostro “grafico della settimana”, la tendenza al rialzo dei rendimenti dei Treasury statunitensi a 10 anni è stata sostenuta dal costante miglioramento delle previsioni sulla crescita economica negli USA per il 2018. Al 2,8% questi sono ora di poco superiori alle nostre previsioni del 2,6%. Le proiezioni di crescita mediana della Fed analogamente sono aumentate, e ora sono nel mezzo tra le nostre previsioni e quelle dell’opinione diffusa.

Continuiamo ad aspettarci altri due aumenti dei tassi per quest’anno e al momento prevediamo un totale di altri tre aumenti nel 2019. Finché ciò è sostenuto da una solida crescita economica e l’inflazione aumenta solo leggermente, peraltro, ciò non è necessariamente negativo per i mercati finanziari . Il nostro scenario di base è che su un periodo di 12 mesi, i rendimenti dei Treasury statunitensi a 10 anni dovrebbero essere al 3,25%. Strada facendo, tuttavia, potrebbe esserci molta volatilità dei tassi.

tassi

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, obbligazioni: quanto possono salire ancora i rendimenti

Petrolio, l’Opec+non riduce i tagli. Le previsioni di Equita

Saes Getters ha corso molto, ora rallenterà?

NEWSLETTER
Iscriviti
X