Ubs AM lancia la versione hedged dell’Etf a breve scadenza sull’universo obbligazionario emergente

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 29 Marzo 2018 | 11:45

A partire dallo scorso 1° marzo, Ubs AM ha quotato su Piazza Affari l’UBS ETF J.P. Morgan USD EM Diversified Bond 1-5 UCITS ETF Euro Hedged (codice Isin LU1645386480) proseguendo in questo modo l’ampliamento della propria gamma di strumenti passivi a copertura valutaria, ambito nel quale vanta una forte leadership a livello europeo: Ubs è infatti il primo operatore con una quota di mercato di oltre il 29% e AuM pari a 21,6 miliardi di dollari.

Lo strumento, la cui versione senza copertura dal rischio di cambio è già presente su Borsa Italiana, consente di prendere esposizione in modo diversificato su tutto l’universo obbligazionario dei Paesi Emergenti (titoli di Stato, emissioni corporate e sovranazionali), concentrandosi sulle emissioni a breve scadenza, da 1 a 5 anni. Peculiare è la copertura garantita da tutte le oscillazioni dei tassi di cambio esistenti tra l’Euro e il Dollaro statunitense, valuta di espressione dei bond (con taglio superiore ai USD 500 milioni) ricompresi nell’indice J.P. Morgan USD EM Diversified 3% capped 1-5 Year Bond Index, che l’ETF replica. Un importante contributo alla diversificazione è dato dal peso di ogni singolo Paese in portafoglio, che non può eccedere una quota del 3% complessivo. Attualmente lo strumento presenta uno yield to maturity del 5,11% e una duration di 2,72 anni.

Grazie all’UBS ETF J.P. Morgan USD EM Diversified Bond 1-5 UCITS ETF Euro Hedged, la gamma di ETF hedged di UBS quotati su Borsa Italiana sale a 23 strumenti, confermandosi la più ampia disponibile a Piazza Affari, oltre ad essere l’unica ad abbracciare tutte le asset class. Nel dettaglio:

  • 14 ETF azionari che prendono posizione sul mercato azionario USA (con cinque prodotti, tre factor, due ETF sull’indice MSCI USA, con e senza filtro SRI), sull’indice MSCI All Country World (con e senza filtro SRI), sull’universo obbligazionario emergente a breve scadenza e sui singoli listini di UK, Giappone (con e senza filtro SRI), Svizzera, Canada e, dall’11 luglio, Europa;
  • sette ETF obbligazionari, sul fixed income USA (su Treasuries, su TIPS, su Corporate con e senza filtro SRI) e dei Paesi Emergenti;
  • uno strumento sulle commodity (UBS ETF CMCI Composite EUR Hedged);
  • un ETF multi-asset attivo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X