Immobiliare Usa, crescono i prezzi di vendita

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 11 Aprile 2018 | 17:30

a cura di ReMax

Una parola sola riassume le vendite di febbraio nel Paese – offerta. La carenza di case in vendita continua ad essere il fattore chiave anche di questo febbraio che è risultato essere il terzo mese consecutivo dell’anno nel quale si è assistito a una diminuzione delle vendite, a compravendite rapide e a record di prezzi.

Secondo il National Housing Report di marzo divulgato da RE/MAX, le vendite sono diminuite dello 0,2% da febbraio 2017, mentre i giorni medi sul mercato ammontano a 62 segnando così il dato più basso registrato in questo mese dall’inizio delle indagini dell’Housing Report.

“Abbiamo condiviso le prospettive del mercato Immobiliare di quest’anno e dopo appena due mesi del 2018 abbiamo già registrato alcuni record” dichiara Adam Contos, Co-CEO di RE/MAX. “Il prezzo mediano di vendita ammonta a $228.700 segnando il 22° mese consecutivo con questo dato in aumento”. L’offerta mensile è stata un record e ammonta a 3.1 – sottolineando un calo medio del 13,7% tra i 52 mercati di riferimento.

“Mentre i mercati “caldi” come Denver e San Francisco continuano ad avere una bassa offerta, stiamo notando sempre più acquirenti spostarsi verso altri mercati” ha aggiunto Contos. “in un anno, Billings in Montana han registrato un aumento del 59% nelle vendite, insieme a Boise, Idaho con un 25%.”

Tra le 52 aree analizzate, 18 aree hanno visto un aumento percentuale a doppia cifra su base annua. Solo 2 hanno assistito ad una diminuzione di prezzo, quali Albuquerque, NM, e Burlington, VT.Nelle 52 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a febbraio 2018, il numero medio degli immobili venduti è aumentato del 3,5% rispetto a gennaio 2018 e diminuito dello 0,2% rispetto allo scorso anno. 26 delle 52 aree analizzate hanno visto un aumento delle vendite tra cui Billings, MT, +59,2%, Boise, ID, +25,4%, Burlington, VT, +20,4%, Milwaukee, WI, +19,6% e Richmond, VA, a +13,2%.

A febbraio 2018 il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 52 aree analizzate è stato di 228.700 dollari, maggiore del 2,3% rispetto a gennaio 2018 e maggiore dell’8,1% rispetto a febbraio 2017. Solo Albuquerque, NM, e Burlington, VT, hanno visto una diminuzione del prezzo su base annua rispettivamente di -0.2% e -5.2%. Delle 52 città, 18 hanno visto un aumento a doppia cifra percentuale. Gli aumenti maggiori si sono verificati a Las Vegas, NV, +15,6%, San Francisco, CA, +15,5%, Seattle, WA, +15,4%, Pittsburgh, PA, +14,8% e Minneapolis, MN, +13,3%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Con Biden risvolti positivi per il mercato immobiliare

Immobiliare Usa, aria di primavera

Immobiliare Usa, numeri record a dicembre

NEWSLETTER
Iscriviti
X