Ancora in crescita in Italia il mercato delle scommesse

A
A
A
di Finanza Operativa 11 Aprile 2018 | 13:30

Secondo quanto riportato da Agimeg.it, il sito web dell’Agenzia Giornalistica sul Mercato del gioco, in base a quanto ha reso noto il Conto Riassuntivo del Tesoro alla voce “Entrate del bilancio dello Stato”, lotterie nel periodo tra il 1° gennaio e il 28 febbraio di quest’anno ha superato la soglia dei 1,35 miliardi di euro il prelievo dello Stato su giochi e e lotterie. Nel dettaglio, 1.065 milioni provengono dal Preu applicato su Slot e Vlt, 179,7 milioni dai proventi del lotto, 43,5 milioni da altri proventi delle attività di gioco, 38 milioni come quota del 40 per cento dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici e 9,5 milioni come Diritto fisso erariale sui concorsi pronostici. Per quanto riguarda la spesa forte crescita per Eurobet che passa da una quota di mercato a febbraio dell’8,6% a quella di 11,3% di marzo, ma anche per Lottomatica passata dal 4,9% al 6,1%.

A questi si aggiungono 231 milioni dalle lotterie istantanee, 28,8 milioni dal bingo, 95,2 milioni dai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento ed intrattenimento e infine 74,6 milioni dalla tassa della fortuna sul Lotto.

Nel periodo gennaio-febbraio 2018, inoltre, le entrate tributarie erariali sono ammontate a 66,7 miliardi di euro, segnando un incremento di 2.315 milioni di euro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+3,6%). È quanto rende noto il Mef. Le entrate dai giochi sono state pari, nel primo bimestre dell’anno, a 2,47 miliardi di euro con una variazione positiva di 160 milioni di euro (+6,9%), rispetto allo stesso periodo del 2017. In particolare, hanno influito positivamente sull’andamento del comparto le entrare del gioco del lotto, in crescita a 1,22 miliardi (+44 milioni di euro, +3,7% sullo stesso periodo dell’anno precedente) e il gettito dell’imposta sugli apparecchi e congegni di gioco a 1,06 miliardi (+79 milioni di euro, +8,0%).

Sempre secondo quanto riportato da Agimeg.it, il sito web dell’Agenzia Giornalistica sul Mercato del gioco, inoltre, i quattro casinò italiani hanno chiuso il primo trimestre 2018 con una raccolta di 70,9 milioni di euro. Il Casinò di Venezia ha incassato 25,5 milioni di euro, Campione 20,9 milioni, Saint Vincent 13,9 milioni e Sanremo 10,5 milioni di euro. Le Slot pesano per complessivi 45,3 milioni, pari al 64% degli incassi totali. Bene il Poker, che nelle diverse varianti sfiora 2,9 milioni di euro. Il Black Jack raccoglie 3,2 milioni di euro, il Punto Banco oltre 5,2 milioni. La Roulette Francese incassa 3,8 milioni, la Fair Roulette 6,5 milioni mentre lo Chemin de Fer è a poco meno di 2,5 milioni euro. In totale, tra gennaio e marzo, le quattro case da gioco hanno registrato oltre 465 mila ingressi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X