Barclays, il Guardian e il fisco inglese

A
A
A
di Eliana Pelucchi 17 Aprile 2009 | 15:00
Scandalo a Londra. La britannica Barclays smascherata dal “The Guardian” dopo la pubblicazione di sette dossier top secret. Nei documenti svelati tutti i trucchi del gruppo finanziario per eludere le tasse.

A Londra è scoppiato il finimondo dopo che il “Guardian” ha pubblicato online il piccolo segreto di Barclays. Sette dossier riservati che spiegano tutti gli artifici ideati dal gruppo finanziario per eludere le tasse e farle eludere alle controparti di mezzo mondo.

La ragnatela creata approfittando delle zone d’ombra dei vari sistemi fiscali era così complicata da confondere anche il più rigoroso dei funzionari del Fisco inglese. Una controllata britannica di Barclays creava una società a responsabilità limitata in Lussemburgo, questa a sua volta ne creava un’altra. E attraverso un intricato labirinto di investimenti, cessioni e trasferimenti il denaro faceva perdere le sue tracce, scomparendo dietro uno cervellotico schema di operazioni.

A svelare l’arcano un’anonima “gola profonda” che ha inviato i memorandum della banca al ministro ombra Vince Cable. In poche ore la bomba è esplosa e la reazione dei sudditi di Sua Maestà non si è fatta attendere. Il gruppo è corso ai ripari facendo subito ritirare i documenti riservati dal web, ma la miccia ormai era stata innescata e il tam tam di indiscrezioni aveva già fatto il giro del mondo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Barclays rivede i target sulle banche italiane in vista delle trimestrali

Barclays, il private arriva a Milano

Azioni Europa settore pharma: i target price di Barclays

NEWSLETTER
Iscriviti
X