Euro/franco Svizzero sotto la soglia di 1,20

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 20 Aprile 2018 | 17:30

Il cambio euro/franco svizzero (Eur/Chf) ha infranto la soglia posta a quota 1,20, un livello che non si vedeva più dal 2015, quando la Banca Nazionale Svizzera (Bns) decise di sospendere le sue azioni in difesa di questa quotazione.

“Il cambio franco-euro va nella giusta direzione, avevamo una forte sopravvalutazione della moneta svizzera e ora vediamo una correzione che è esattamente quello che ci aspettavamo. Al momento, quindi, non vi è nessuna necessità di cambiare la nostra politica monetaria”, ha dichiarato Thomas Jordanpresidente della direzione della Banca Nazionale Svizzera (Bns) a Bloomberg, a margine degli incontri con il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale a Washington.

“Il franco svizzero rimane sempre un bene rifugio. Sulle scelte adottate dalle altre banche centrali non mi esprimo. Ma il ritorno a una situazione di normalità è un fatto positivo, anche per le piccole economie”, sottolinea il presidente della Bns, che sulla decisione di adottare interessi negativi per contrastare la forza del franco ha ribadito: “Non è il momento di parlare di un cambio della politica monetaria. Siamo convinti che questa situazione sia ancora necessaria e continueremo così”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La Banca Nazionale Svizzera, utile in calo ma il titolo sale a Zurigo

Svizzera, secondo la Bns il Pil calerà “solo” del 3%

La Banca nazionale svizzera (Bns) chiude il semestre in utile. Titolo in recupero a Zurigo

NEWSLETTER
Iscriviti
X