A Parigi nasce il Club degli Investitori di Lungo Periodo

A
A
A
Avatar di Redazione 21 Aprile 2009 | 15:32
Da un’iniziativa della Cassa Depositi e Prestiti e della Caisse des Depots francese prende il via un Club per i grandi investitori.

Firmato a Parigi lo Statuto del Club degli Investitori di Lungo Periodo. Il presidente della Cassa Depositi e Prestiti, Franco Bassanini, si è recato oggi a Parigi per firmare lo Statuto del Long Term Investors Club. L’iniziativa – avviata nel giugno 2008 da CDP e dalla Caisse des Dépôts francese (CDC) – ha registrato due importanti adesioni. Alla costituzione del Club hanno infatti partecipato oltre al direttore generale di CDC, Augustin de Romanet, anche il Presidente della Kreditanstalt für Wiederaufbau tedesca (KfW), Ulrich Schröder, e Philip Maystadt, presidente della Bei.

Affermare l’importanza del ruolo degli investitori di lungo periodo per la stabilità finanziaria e la crescita economica dell’Europa, un ruolo strategico nell’attuale situazione di crisi. E’ questo l’obiettivo principale del Long Term Investors Club costituito ieri a Parigi su iniziativa della Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e della Caisse des Dépôts francese (CDC).

Il presidente della CDP si è recato ieri a Parigi per firmare lo statuto del LTI Club, al quale hanno subito aderito anche il Presidente della Kreditanstalt für Wiederaufbau tedesca (KfW), Ulrich Schröder, e Philip Maystadt, presidente della Bei. Saranno proprio queste 4 istituzioni a guidare il Club aperto anche ad altri investitori di lungo periodo, in particolare a quelli dei Paesi interessati a partecipare a all’iniziativa, che è finalizzata a contrastare le tentazioni protezionistiche particolarmente rilevanti in un momento di crisi come quello attuale

Il primo impegno ufficiale del LTI Club è previsto per il prossimo 22 giugno alla Paris Conference for Long-Term value & Economic stability, dove saranno presenti anche alcuni fondi sovrani.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Lettera aperta al presidente

Tutte le sfide del nuovo vertice

Prometeia: “Una nuova cultura per l’advisory”

NEWSLETTER
Iscriviti
X