Il Leone guarda al Medio Oriente

A
A
A
Avatar di Cosimo Baccaro 22 Aprile 2009 | 14:50
Generali comunica la sua entrata nel settore assicurativo degli Emirati Arabi Uniti. Il gruppo triestino ha ottenuto la licenza per l’esercizio nel settore vita del mercato assicurativo di quest’area. Invece i fondi stranieri puntano sempre più alle piccole e medie inprese italiane.

Giornata altalenante per il mercato italiano. Lo S&P Mib ha aperto positivo quest’oggi, e ha mantenuto il trend rialzista sfiorando i 18.000 punti nella prima parte della giornata borsistica. I titoli finanziari segnavano tutti performances positive, con i bancari che si attestavano su percentuali tra l’1% e il 2%. Nella seconda parte della giornata il mercato ha invertito il trend scendendo in campo negativo.

Il Gruppo Generali ha diramato un comunicato in cui ha annunciato la sua imminente entrata nel mercato assicurativo degli Emirati Arabi Uniti. Il Ministero dell’Economia dello stato mediorientale ha concesso a Generali la licenza all’esercizio dell’attività assicurativa nel settore vita.
Dopo la notizia dei giorni scorsi in cui il Leone di Trieste annunciava di essere diventato il primo assicuratore vita straniero in Cina, con questo nuovo annuncio si consolida sempre più la view sulla strategia del gruppo.

E’ chiaro infatti che la strategia su cui sta puntando Generali è quella di internazionalizzazione del proprio business, il che spinge la società a rivolgersi ai mercati ad alto potenziale di sviluppo. Dopo la Cina quindi arriva il Medio Oriente.

Gli Emirati Arabi Uniti sono un’area dal sicuro potenziale di crescita, ancora non del tutto espresso. Anche durante la sfavorevole congiuntura economica attuale, infatti, continuano ad avere dei tassi di crescita positivi. Il mercato assicurativo degli Emirati ha manifestato tassi di sviluppo di oltre il 30%, gestendo nel totale un monte premi pari a 4,7 miliardi di dollari, di cui il ramo vita rappresenta il 16% del mercato nel suo complesso.

Lo stesso amministratore delegato, [p]Sergio Balbinot[/p], ha commentato l’evento dichiarando: “Sono convinto che Generali saprà vincere le sfide di un mercato sofisticato come quello degli Emirati anche perseguendo la strada dell’innovazione di prodotto. A questo riguardo guarderemo con attenzione anche al segmento dell’assicurazione islamica attraverso lo studio e la messa a punto di prodotti Takaful, ossia compatibili con la legge islamica”.

Tra le altre società del BlueIndex da segnalare i movimenti “emiliani” di American Express.
La società agricola Bonifiche Ferraresi, che possiede un patrimonio immobiliare di 6000 ettari di terreno, ha visto partecipare alla propria assemblea alcuni soci di alto standing. Infatti nel capitale di Bonifiche sono presenti alcuni fondi di investimento americani: [s]Northern Fund[/s], [s]Dimensional[/s], [s]Sea Fund Investment Trust[/s], [s]Jonh Hancook[/s], tutti però con quote irrisorie dell’ordine di poche migliaia di titoli. Diverso è invece il discorso per World Express, un fondo di [s]American Express[/s], che detiene l’1% delle azioni della società emiliana.
Questa forte presenza di capitali americani, e internazionali in genere, nella società italiana dà forte risalto ai rumors riguardanti l’interessamento di società d’oltreoceano all’acquisto della società stessa.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 70.17 EUR +2.08%
American Express Nyse 19.57 USD +3.10%
Axa Euronext 11.12 USD +0.36%
Azimut Borsa Italiana 5.05 EUR +1.00%
Banca Generali Borsa Italiana 3.03 EUR -3.96%
Bank of NY Mellon Nyse 27.98 USD -0.17%
Barclays Lse 12.25 USD +6.8%
BlackRock Nyse 138.79 USD +12.2%
BNP Euronext 36.76 EUR -2.75%
BPM Borsa Italiana 4.00 EUR -2.08%
Citigroup Inc Nyse 3.24 USD +10.2%
Credit Agricole Euronext 9.71 EUR -2.40%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 38.52 CHF +2.83%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 38.58 EUR +2.36%
Dexia Euronext 3.81 EUR +4.95%
Fortis Euronext 1.61 EUR +3.47%
FT Inv. Nyse 61.21 USD +6.08%
Goldman Sachs Nyse 120.36 USD +4.65%
Henderson Lse 85.25 GBp -3.12%
HSBC Investments Lse 450.25 GBp -1.90%
ING Euronext 6.00 EUR +0.26%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 2.22 EUR -0.56%
Invesco Nyse 15.77 USD +9.36%
Janus Capital Group Nyse 8.55 USD +8.64%
Jp Morgan Nyse 32.53 USD +9.56%
Julius Baer Swiss Market Exchange 34.26 CHF -3.38%
Legg Mason Nyse 19.01 USD +7.52%
Man Group Lse 245.25 GBp -0.80%
Mediobanca Borsa Italiana 7.29 EUR -2.93%
Mediolanum Borsa Italiana 3.18 EUR +3.92%
Morgan Stanley Nyse 24.65 USD +4.80%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1.19 EUR +0.42%
Natixis Euronext 1.75 EUR +3.42%
Nordea bank Omxnordicexchange 53.20 SEK +1.52%
Raiffeisen Wiener Borse 24.51 EUR -3.88%
Schroders Lse 835.0 GBp +2.32%
Skandia (Old Mutual) Lse 56.50 GBp -5.51%
State Street Nyse 36.15 USD +17.9%
Ubs Swiss Market Exchange 13.42 CHF +0.75%
Unicredit Borsa Italiana 1.70 EUR -2.18%

Dati di chiusura del 21 aprile 2009, Bluerating.com

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Carta PAYBACK American Express: cos’è e quali sono i suoi vantaggi

Viaggiare amplia la visione del mondo: la ricerca di American Express

Blueindex: American Express vola dopo la trimestrale

NEWSLETTER
Iscriviti
X