Fib, chiusura del gap ribassista dietro l’angolo?

A
A
A
di Finanza Operativa 29 Maggio 2018 | 18:00

Con l’apertura di un gap ribassista a 21.785 punti e la successiva violazione dell’importante supporto statico di medio termine posto a 21.430 punti e un successivo minimo intraday a quota 21.105 il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza giugno, ha toccato oggi il livello più basso dallo scorso mese di luglio. Il derivato, grazie anche al forte ipervenduto tecnico, ha però poi recuperato parzialmente terreno tornado al di sopra dei 21.430 punti. Un movimento, quello di ripresa, che potrebbe proseguire anche nelle prossime giornate di contrattazione e spingere i corsi in prima battuta a chiudere il suddetto gap a quota 21.785, poi a tornare al di sopra della soglia psicologica dei 22.000 punti e, in seguito spingersi fino al test di quota 22.500.

Per contro, se dovesse essere confermata la violazione di quota 21.430, per il future si profilerebbe un’ulteriore correzione con obiettivi, nel caso, a quota 20.800 prima e 20.500 in seguito.   G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: dollaro in cerca di conferme

Mercati: il punto tecnico settimanale su indici, valute e commodity di Sartorelli

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx future in cerca di conferme

NEWSLETTER
Iscriviti
X