Wall Street: i colossi alternativi chiudono il trimestre in rosso

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 6 Maggio 2009 | 13:23
I primi tre mesi dell’anno si chiudono in perdita per Blackstone Group e Fortress Investment, due colossi attivi negli alternative investments.

Blackstone Group LP, il più grande gruppo al mondo attivo nel private equity,  ha chiuso il primo trimestre in rosso riportando però dati superiori alle attese. In dettaglio la società guidata da Steve Schwarzman (foto) ha messo a segno una perdita netta di 93 milioni di dollari (economic net income)  in linea con il rosso del 2008 (-94 milioni).
 
Nonostante il bilancio in rosso, la società che si è quotata al Nyse nel 2007, ha detto che distribuirà un dividendo di 30 centesimi per azione. Sul gruppo pesa la stretta creditizia che ha provocato un drammatico calo nell’attività di M&A tipica di questi colossi: “l’attività tradizionale di acquisizioni continua a calare, cosa che ha segnato profondamente molti dei nostri investimenti” riporta il comunicato.

 

Stessa sorte per Fortress Investment Group LLC, società quotata di private equity ed hedge-fund , che chiude i primi tre mesi dell’esercizio con una perdita di 67 milioni di dollari. In questo caso i riscatti dei clienti hanno danneggiato l’attività core del gruppo che ha visto precipitare i ricavi legati alle commissioni di gestione e performance.

I ricavi del periodo sono scesi a 122,3 milioni di dollari (-39%); esclusi i costi  legati ai compensi dei manager, il gruppo ha riportato una perdita di 52 milioni di dollari. Gli asset in gestione del gruppo ammontano a 26,5 miliardi di dollari, in calo del 10% rispetto lo scorso anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Aspi, arriva la proposta di Cdp con Blackstone e Macquarie. Atlantia giù in Borsa

Carige, è Blackstone il pretendente

Blackstone Capital Partners Asia chiude il suo primo fondo

NEWSLETTER
Iscriviti
X