Fib ancora al di sotto della media mobile a 21 sedute

A
A
A
di Finanza Operativa 4 Luglio 2018 | 18:00

Il doppio minimo disegnato dal Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza settembre, a ridosso del supporto statico di breve-medio termine posto in area 21070 punti ha spinto i corsi a oltrepassare la trendline discendente che dalla seconda metà di giugno impediva ai corsi di recuperare terreno. Tuttavia il derivato non è stato in grado, almeno per il momento, di incrociare al rialzo la media mobile a 21 sedute passante per quota 21.770 che funge ora da resistenza.

Dal punto di vista operativo quindi, solamente l’eventuale conferma del sorpasso di quest’ultino ostacolo favorirebbe un ulteriore allungo del Fib, con target nel caso in area 21.000/22.220 prima, 22.400 poi e ancora a 22.560 (top del mese scorso). Per contro, in caso di cedimento del supporto a quota 21.4305 per il future si profilerebbe una nuovo discesa con obiettivi, nel caso, a 21.040/21.000 prima e 21.780/21.580 successivamente.           G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il petrolio Brent sui livelli del 2018. I prossimi target e gli Etc

Borse internazionali: il punto tecnico della settimana

Ftse Mib: la fase laterale ora va osservata su base settimanale

NEWSLETTER
Iscriviti
X