Hedge – il punto di vista di 3A Alternative Investments

A
A
A
di Marco Mairate 19 Maggio 2009 | 12:50
I mercati azionari hanno messo a segno un rally importante che dura ormai da due mesi. Mentre parte di questo movimento è da attribuire ai diversi interventi dei Governi, la maggior parte della ‘spinta’ è arrivata dalle quotazioni (depresse) di molti titoli.

L’ultimo Outlook di 3A Alternative Investments, società di gestione alternativa controllata dal gruppo elvetico Syz & Co., ha presentato l’ultimo outlook sugli investimenti alternativi, datato 15 maggio.

IL RALLY DEI MERCATI

Lo studio (scaricabile in fondo alla pagina) speiga che i titoli finanziari e il settore in genere, hanno guidato i rialzi degli ultimi due mesi trainati dalle performance a tre cifre i quei titoli più martoriati dal sell-off di gennaio e febbraio.

Alla festa dei listini, però, non ha partecipato iI settore dei titoli difensivi, che non ha saputo mettere a segno il medesimo rimbalzo.

I MANAGER RIMANGONO IN STAND BY IN ATTESA DI CONFERME

Analizzando le scelte dei gestori alternativi, si nota come i fondi sono stati particolarmente prudenti nel preservare i capitali durante i primi due mesi dell’anno, cosa che però ha influito non poco sulle performance degli ultimi due mesi, che non rispecchiano in pieno il rally compiuto dai principali indici azionari internazionali.

Un tale atteggiamento, è giustificato dalle notizie provenienti dal fronte eocnomico. Nonostante i segnali di miglioramento dello stato di salute dell’economia sono evidenti, molte incertezze rimangono ancora all’orizzonete e decifrare quello che succederà nei prossimi mesi non sarà cosa facile.

A livello di utili aziendali, le stime sugli utili futuri sono ancora molto lontane dall’essere facilmente interpretabili. Per questo i gestori alternativi sono ancora restii a prendere posizioni dirette sul mercato o magari ‘scommettere’ su una prossima correzione degli indici.

Da un punto di vista della gestione del portafoglio e del rischio, la questione più importante è capire quando l’effeto positivo generato dalla liquidità pompata dai Governi possa trasformarsi in un’arma a doppio taglio. Su queste considerazioni,  3A  all’inizio di maggio ha deciso di aumentare leggermente la direzionalità delle proprie strategie investendo su manager Global Macro ed  Equity Long/Short. Questa mossa, spiega la casa, è finalizzata ad aumentare la forza del portfolio e allo stesso tempo mantenere un elevato grado di liquidità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: accordo tra Ue e Gran Bretagna può far rimbalzare la sterlina

Creval in rialzo a Piazza Affari, assemblea per rinnovo Cda si avvicina

Risparmio gestito: fondi hedge italiani non sono così speculativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X