GLG Partners: al via il buy-back sul debito

A
A
A
di Marco Mairate 20 Maggio 2009 | 09:10
Ridurre il debito. Questa è la parola d’ordine che regna negli uffici di GLG Partners, gruppo londinese che opera sul mercato e degli hedge fund.

GLG Partners ieri ha annunciato di aver venduto 214 milioni di dollari in obbligazioni convertibili.

L’operazione rientra nel piano di riacquisto del debito annunciato nei giorni scorsi, legato al prestito che la società ha contratto al tempo dell’IPO. Proprio in quell’accordo erano presenti diverse covenants e una di queste riguardava gli asset under management di GLG. Se questi fossero scesi sotto i 15 miliardi di dollari, Citigroup (finanziatrice del prestito), avrebbe fatto scattare la clausola per rescindere il contratto.

Per evitare il peggio i partner di GLG hanno deciso di emettere obbligazioni convertibili al fine di raccogliere mezzi freschi e ricomprarsi i 285 milioni di dollari di debito. Per dare il buon esempio, i tre fondatori della società Noam Gottseman (foto), Pierre Lagrange e Emmanuel Roman, hanno comprato complessivamente un totale di 30 milioni di dollari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Hedge, Man Group si “prende” GLG Partners

GLG Partners, perdita dimezzata rispetto il 2008

GLG Partners, i soci si portano lo stipendio a 1 dollaro

NEWSLETTER
Iscriviti
X