Rahman (Pimco): “Sudafrica è finalmente sulla strada della ripresa”

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Agosto 2018 | 13:00

Gli indicatori ambientali, sociali e di governance (ESG) sono parte integrante delle valutazioni sul credito sovrano da parte di PIMCO, influenzandone le decisioni di investimento. Ma in che modo vengono incorporati i fattori ESG nelle valutazioni di investimento di PIMCO?

Oltre alle analisi rigorose degli ESG e di altri fattori di rischio, l’impegno in ogni singolo Paese è fondamentale per ottenere un concetto olistico degli sviluppi generali, per individuare i rischi specifici per Paese, per condividere un dialogo attivo con funzionari pubblici e dirigenti aziendali e valutare le esperienze dei governi nel raggiungimento degli obiettivi ESG. [email protected]

Secondo Lupin Rahman, gli sviluppi politici in Sudafrica tra il 2015-2017 hanno evidenziato come integrare i fattori ESG nell’analisi tradizionale del credito sovrano e l’impegno tempestivo possano potenzialmente migliorare le valutazioni del rischio e proteggere i portafogli da grossi rischi al ribasso.

A luglio 2015, sono emerse accuse di corruzione nei confronti dell’ex Presidente del Sudafrica Jacob Zuma. La critica si focalizzò su un accordo sull’energia nucleare tra Sudafrica e Russia, che si credeva fosse stato progettato per il guadagno personale del Presidente Zuma a scapito dell’interesse pubblico del Sudafrica. Il Presidente Zuma fu anche accusato di avere rapporti di corruzione con i Guptas, un’importante famiglia di imprenditori sudafricani.

Ne seguì una lotta di potere all’interno dell’African National Congress (ANC), con conseguente indebolimento del quadro istituzionale del Sudafrica, con frequenti cambi di ministri delle finanze, slittamento di bilancio e turbolenza politica.

Quando le accuse emersero per la prima volta, gli esperti di PIMCO avviarono una rivalutazione dei rischi politici e di governance del Sudafrica, e un team di esperti di PIMCO effettuò un viaggio di approfondimento nel Paese. L’obiettivo era di comprendere l’impatto economico e istituzionale, così come le conseguenze sociali, della distrazione di risorse fiscali dalla sanità e dall’educazione.

Dopo approfondite discussioni con il governo e un’analisi dettagliata, PIMCO ha declassato il proprio rating interno sul credito del Sudafrica, diversi trimestri prima che lo facessero le principali agenzie di rating. Il downgrade ha portato gli esperti di PIMCO a rivalutare la propria esposizione di portafoglio al rischio sovrano e para-sovrano del Sudafrica, e li ha indotti a ridurre l’esposizione sugli asset di PIMCO.

A causa dell’integrazione dei fattori ESG nel proprio quadro del rischio sovrano standard, gli analisti di PIMCO sono stati capaci di identificare tempestivamente i problemi e a ridurre l’esposizione quando i mercati stavano ancora valutando un apprezzamento del Sudafrica. Nel corso del tempo, man mano che l’estensione della corruzione divenne nota, i mercati e le agenzie di rating si sono conformate alle valutazioni di PIMCO.

Dal 2015-2017, gli esperti di PIMCO hanno mantenuto il loro impegno con il governo e gli stakeholders principali in Sudafrica. Ciò ha permesso di comprendere meglio le dinamiche politiche e di trasmettere direttamente le preoccupazioni degli investitori ai decision maker.

Appena sono migliorate le condizioni macroeconomiche globali, i mercati hanno iniziato a prezzare positivamente il Sudafrica, ma le valutazioni negative da parte di PIMCO sulla governance e sulla trasparenza, hanno indotto PIMCO a rimanere cauto, in particolare, perché c’erano buone probabilità che le politiche del presidente Zuma continuassero qualora la sua ex moglie, Nkosazana Dlamini-Zuma, avesse raggiunto la guida dell’ANC.

Con l’elezione del presidente Cyril Ramaphosa a leader dell’ANC nel dicembre 2017 e l’uscita del presidente Zuma dalla politica nel febbraio 2018, gli esperti di PIMCO stanno monitorando i progressi del nuovo governo nella correzione delle lacune di gestione nel settore delle imprese statali e nell’avanzamento delle riforme per migliorare governance e trasparenza. Le procedure messe in atto per ridurre la corruzione sono segnali promettenti che il Sudafrica è finalmente sulla lunga strada verso la ripresa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati e quadro macro: la view di Pimco

Investimenti, prospettive cinesi

Investimenti: la view di Pimco sulla curva dei rendimenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X