Forex, Euro/Dollaro in lento recupero. Fino a quando e dove proseguirà?

A
A
A
di Finanza Operativa 20 Agosto 2018 | 09:30

L’euro/dollaro prova, seppure per ora timidamente, a rialzare la testa dopo la serie ribassista sfociatalo scorso 10 agosto nella rottura del supporto statico di medio termine posto a quota 1,150 e il successivo minimo di periodo a 1,130 segnato a Ferragosto. Per assistere però a una credibile inversione di tendenza, plausibile dal punto di vista tecnico visto che i principali indicatori sono ancora in territorio di ipervenduto, i corsi dovranno anzitutto confermare il superamento della resistenza statica di breve periodo a 1,140.

Oltre questo ostacolo i successivi target sono individuabili in prima battuta a quota 1,15 e, dopo una probabile fase laterale di consolidamento intorno a questo livello, in zona 1,157/1,162, dove al momento transitano rispettivamente le media mobili calcolate a 21 e a 50 sedute. Per contro, in caso di cedimento di 1,130 (stop loss o stop and reverse da adottare) il cambio proseguirebbe nel downtrend verso nuovi minimi in zona 1,125/1,120.      G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico di Aldrovandi al 20/05/22

Mercati, Ftse Mib: in questa fase è cruciale essere pazienti

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future proseguono in laterale

NEWSLETTER
Iscriviti
X