Hedge fund, cautela sul "bull market"

A
A
A
di Marco Mairate 21 Maggio 2009 | 09:10
Nella prima parte dell’anno sono rimasti a guardare, nemmeno il rally di marzo e aprile gli ha visti scendere in campo. I gestori alternativi rimangono scettici sul rimbalzo dei mercati finanziari e molti di loro o scommettono al ribasso o fanno montagne di cash.

Alcuni gestori credono che il peggio sia passato e che il futuro sarà roseo per i loro portfoli. Certo non la pensa così Daniel Och, cofondatore di Och Ziff Capital Management, uno dei primi fondi statunitensi ad essersi quotato alla borsa di New York.

Secondo Bloomberg, il patrimonio gestito dalla società sarebbe cash per il 35% degli asset in portafoglio che ammontano a quasi 20 miliardi di dollari. Il gestore spiega la mossa sostenendo che prima di rivedere la ‘luce’ in fondo al tunnel, il mercato dovrà affrontare nuovi minimi. “Il mondo non tornerà indietro semplicemente così come è crollato  – dice Och – continuiamo a credere che il processo di recupero sarà molto lungo”.

Ma Daniel Och non è il solo ribassista sulla piazza. Whitney Tilson (foto), portavoce del fondo hedge T2 Partners, da tempo ormai sta dicendo che un’ulteriore (e peggiore) crollo del mercato dei mutui è in arrivo.

La società ha detto di tenersi lontana dal mercato dei mutui immobiliari americani così come da quello azionario. Secondo Tilson le borse hanno messo a segno un rally prodigioso e in particolare i titoli bancari. Per questo il fondo ha deciso di vendere allo scoperto i titoli bancari, molti dei quali sono raddoppiati di valore negli ultimi mesi.

Secondo il manager, le banche possono attendersi perdite per un altro trilione di dollari in futuro. Questo per il pessimo stato di salute del mercato immobiliare americano, che produce l’effetto collaterale di fare ‘defoltare’ i prestiti personali dei cittadini cosa che a sua volta continua a mettere sotto pressione i bilanci delle banche. 

Qui sotto la ‘trafila’ della securitization dei mutui immobiliari delle famiglie americane. Fonte: Denver Post
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti