Atlantia in profondo rosso, ma il Portafoglio Italia rimane in positivo

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Agosto 2018 | 09:30

Il Ftse Mib prova a rimbalzare da quota 20.200/300 punti e si riporta in area 20.700, ma rimane in profondo rosso come performance year to date. Da inizio anno, infatti, il rendimento è ora negativo di quasi il 5 per cento. A pesare la caduta di Atlantia dopo i fatti di Genova, che gravano anche sui nostri nuovi Portafogli Italia 2018, costruiti con le metodologie di Michael O’Higgins. Nel dettaglio il paniere dei “10 dogs” segna un +0,38%, quello dei “5 dogs” è in rosso del 2,51% mentre l’ultimo, il Portafoglio PPP (costituito da un solo titolo, che quest’anno è Intesa SanPaolo) segna ora un calo dell’11,88% (dopo essere arrivato a guadagnare oltre il 20%), a causa dell’aumento dello spread innescato dalla profonda sfiducia degli investitori nel governo Lega-5s.

Le prese di beneficio su Poste Italiane hanno ridotto la performance del titolo al +17,35%, ed è stato così sorpassato da Eni (+20,2%); poi Unipolsai (+6,2%) e Azimut (+3%). Tra i peggiori, oltre ad Atlantia (-26%), Intesa. I 10 titoli del Portafoglio Italia 2018 – in ordine crescente di prezzo – sono: Unipolsai, Intesa Sanpaolo, Unipol, Snam, Terna, Poste Italiane, Eni, Generali, Azimut e Atlantia. Dopo un 2017 in cui il Portafoglio era decisamente sbilanciato sul comparto finanziario (banche, assicurazioni e asset management), quest’anno la componente utility è tornata a pesare sul paniere con tre titoli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Portafoglio Italia, la performance sale al +28,7% da inizio anno

Portafoglio Italia, performance stabile al +24%

Portafoglio Italia, performance ancora sopra il +24%

NEWSLETTER
Iscriviti
X