Bpm, target a 4,40

A
A
A
di Redazione 25 Maggio 2009 | 07:50
Il grafico del titolo, lo ribadiamo, ha disegnato un testa e spalle rialzista con validità nel medio periodo.

Banca Popolare di Milano ha presentato in data 15 Maggio i dati del trimestre del 2009, che hanno visto l’utile netto a quota 72 milioni di euro grazie ad un capital gain su derivati per copertura tassi pari a 60 milioni di euro. Il grafico del titolo, lo ribadiamo, ha disegnato un testa e spalle rialzista con validità nel medio periodo; il target finale non è stato ancora raggiunto in maniera convincente ed inoltre la presenza di una trendline crescente con origine dai minimi di Marzo potrebbe continuare a guidarne le quotazioni.

Tecnicamente è possibile assistere ad un contrasto tra la volatilità nel breve termine, che non rende il titolo appetibile, e la tendenza di medio termine, che consente di avere un barlume di fiducia. Sulla base di tale assunzioni la strategia che riteniamo di maggiore interesse in questa fase è di Buy Area, ossia un ingresso sulla debolezza, a 4,20 euro, che sia in grado di permettere all’Orso di spuntarsi le unghie, mentre si prepara, si spera, una nuova ondata di acquisti.

I targets sono previsti a 4,40 euro e 4,70 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm, Castagna: il terzo polo non ci ossessiona

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

Cimbri, l’ascesa del condottiero del Multiasset

NEWSLETTER
Iscriviti
X