Da tre anni cresce il numero di giocatori d’azzardo online

A
A
A
di Finanza Operativa 24 Settembre 2018 | 13:30

Nel 2017 gli italiani che hanno giocato d’azzardo online almeno una volta ammontavano a 2,2 milioni. Un dato in crescita rispetto agli 1,79 milioni e agli 1,56 milioni rispettivamente di ventiquattro e trentasei mesi fa.

A renderlo noto l’ultimo lavoro dell’Osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano, gruppo di ricerca promosso dall’ADM, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e Sogei, la società controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’espansione degli utenti ha significato in primis una crescita del volume d’affari

La spesa nel mercato dei giochi online con vincite in denaro ha toccato quota 1,38 miliardi di euro, tagliando per il secondo anno consecutivo la soglia dei “mille milioni”. Ma se nel 2016 gli 1,03 miliardi di euro avevano certificato una crescita del 25% rispetto all’anno precedente, stavolta il balzo in avanti è stato maggiore: del 34%. Soprattutto, il gioco d’azzardo online, adesso ha un peso del 7,2% sull’intero comparto del gambling (fisico più virtuale).

A fare da traino sempre tre tipologie di games

Al primo posto, con una spesa di 569 milioni di euro e un peso pari al 41% del mercato complessivo, i giochi da casinò: roulette, blackjack, slot machine…

A stretto giro di posta ecco le scommesse sportive con 556 milioni di euro di spesa e un valore pari al 40%

Quindi, sul gradino più basso del podio, troviamo il poker, sia nella variante da torneo che in quella cash game, con 144 milioni di euro di spesa e una fetta grande il 10% dell’intera torta.

I restanti 107 milioni di euro (9%) sono stati spesi dai giocatori online in bingo, e-sports, eccetera. Dando uno sguardo alle cifre del 2016 dobbiamo segnalare la forte crescita del betting.

Due anni fa questo comparto aveva fatto spendere agli internauti italiani 350 milioni di euro e rappresentava circa un terzo dell’intero mercato oggetto dello studio. La curiosità a questo punto è tutta rivolta a cosa saprà fare in questi dodici mesi, poiché Agimeg ha comunicato che durante Russia 2018 la raccolta delle scommesse sportive ha toccato quota 465 milioni di euro in Italia (+197 milioni di euro rispetto al periodo concomitante con Brasile 2014, competizione in cui era presente anche la nostra Nazionale).

Fra gli input di questo trend generale c’è sicuramente la continua evoluzione delle linee per la trasmissione dei dati e degli apparecchi per il mobile. Facendo proprio lo slogan gioca tranquillamente dal divano di casa tua la spesa tramite tablet e smartphone è, infatti, passata dai 233 milioni del 2016 ai 350 milioni del 2017.

E secondo l’Online Gambling Quarterly di MECN Consulting il 2018 dovrebbe essere un altro anno col segno più.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X