L’Italia fa paura e l’euro ne soffre, ma non durerà

A
A
A
di Finanza Operativa 3 Ottobre 2018 | 14:00

A cura di Arnaud Masset, analista di Swissquote 

Rimbalzo del dollaro sull’euro di oggi è ascrivibile soprattutto al fatto che gli investitori si aspettano notizie positive dal Presidente Trump sul fronte della guerra commerciale con la Cina. Pertanto vediamo zoppicare le cosiddette monete-rifugio (franco svizzero in testa) con la sola eccezione dello yen sugli sviluppi positivi dei negoziati di scambio tra Washington e Tokio.

La moneta unica continua invece a perdere terreno tornando ai minimi lasciati lo scorso agosto soprattutto a causa delle forti preoccupazioni sulla manovra di spesa annunciata dal governo italiano: mentre i rendimenti sui Bund tedeschi a due anni sono in discesa dalla scorsa settimana e si trovano in territorio negativo (-0,56%) i BtP a due anni sono aumentati di 75 basis point a 1,5%.

Per il momento e per i prossimi giorni crediamo che prevarranno prudenza e avversione al rischio dal momento che gli investitori si stanno focalizzando sull’Italia mentre la guerra commerciale tra gli Usa e i suoi partner principali potrebbe fornire segnali di schiarita. Riteniamo che la situazione italiana possa migliorare anch’essa nelle prossime settimane, portando con sé un rimbalzo dell’euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Franco svizzero in ripresa contro Euro. I target e gli Etn a Piazza Affari

Forex: l’Euro sembra aver scelto il rialzo. Il punto tecnico e i target

Forex: euro di fronte a un bivio

NEWSLETTER
Iscriviti
X