Massimo Capuano, numero uno anche nello stipendio

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 4 Giugno 2009 | 08:40
Al 31 marzo, Massimo Capuano risulta essere il manager più pagato del London Stock Exchange, precedendo in questa speciale classifica, anche l’ex ceo Clara Furse. La remunerazione dell’amministratore delegato di Borsa Italiana è stata, infatti, pari a 1,77 milioni di euro, bonus compresi.

Come si evince dai dati trimestrali di bilancio, [p]Massimo Capuano[/p] è il manager più pagato del London Stock Exchange. L’amministratore delegato di Borsa Italiana nonché deputy chief executive officer del Lse, al 31 marzo ha ricevuto una remunerazione, bonus compresi, pari a 1,549 milioni di sterline, contro gli 1,344 dell’ex ceo [p]Clara Furse[/p], la quale rimarrà comunque nel cda almeno sino a luglio 2009. Come riferisce Milano Finanza, lo stipendio base di Capuano è pari a 625 mila sterline, mentre [p]Xavier Rolet[/p], il nuovo ceo che subentra a Clara Furse, percepisce uno stipendio base di 650 mila sterline.

Il presidente di Palazzo Mezzanotte a Piazza Affari, ovvero Angelo Tantazzi, invece, ha una remunerazione complessiva di 632 mila sterline. Considerando anche i bonus, il quotidiano spiega come tale premio sia sceso da 714 mila sterline del 2008 a 562 mila in questo primo trimestre 2009, mentre il salario, comprensivo di pensione e benefit vari, è stato pari a 907 mila sterline.

Nell’esercizio 2008, Massimo Capuano aveva percepito un bonus aggiuntivo di 219.683 sterline (circa 300 mila euro) per i tre mesi di adeguamento fiscale di Borsa Italiana, che chiudeva il 31 dicembre, rispetto a quello dell’Lse, che chiude il 31 marzo appunto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Finint: prima l’acquisizione di Consulia, poi la Borsa

Fisco, che dolori per i trader

Etf, volumi boom per Borsa Italiana nel primo trimestre

NEWSLETTER
Iscriviti
X