Massimo Capuano, numero uno anche nello stipendio

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 4 Giugno 2009 | 08:40
Al 31 marzo, Massimo Capuano risulta essere il manager più pagato del London Stock Exchange, precedendo in questa speciale classifica, anche l’ex ceo Clara Furse. La remunerazione dell’amministratore delegato di Borsa Italiana è stata, infatti, pari a 1,77 milioni di euro, bonus compresi.

Come si evince dai dati trimestrali di bilancio, [p]Massimo Capuano[/p] è il manager più pagato del London Stock Exchange. L’amministratore delegato di Borsa Italiana nonché deputy chief executive officer del Lse, al 31 marzo ha ricevuto una remunerazione, bonus compresi, pari a 1,549 milioni di sterline, contro gli 1,344 dell’ex ceo [p]Clara Furse[/p], la quale rimarrà comunque nel cda almeno sino a luglio 2009. Come riferisce Milano Finanza, lo stipendio base di Capuano è pari a 625 mila sterline, mentre [p]Xavier Rolet[/p], il nuovo ceo che subentra a Clara Furse, percepisce uno stipendio base di 650 mila sterline.

Il presidente di Palazzo Mezzanotte a Piazza Affari, ovvero Angelo Tantazzi, invece, ha una remunerazione complessiva di 632 mila sterline. Considerando anche i bonus, il quotidiano spiega come tale premio sia sceso da 714 mila sterline del 2008 a 562 mila in questo primo trimestre 2009, mentre il salario, comprensivo di pensione e benefit vari, è stato pari a 907 mila sterline.

Nell’esercizio 2008, Massimo Capuano aveva percepito un bonus aggiuntivo di 219.683 sterline (circa 300 mila euro) per i tre mesi di adeguamento fiscale di Borsa Italiana, che chiudeva il 31 dicembre, rispetto a quello dell’Lse, che chiude il 31 marzo appunto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Borsa Italiana, la Consob vieta le vendite allo scoperto per tre mesi

Borsa, Piazza Affari all’americana

Borse, il governo rivuole Piazza Affari

Piazza Affari, coda di matricole all’Aim

2019: tempo di nuove grandi Ipo 

Investimenti, il dilemma dello sconto italiano

Etf, una doppietta innovativa per Han e GinsGlobal

Nasce ATFund, il mercato dei fondi quotati aperti

Il mercato regolamentato SeDeX diventa MTF

Jerusalmi (Borsa Italiana): “Nessuna bolla sui Pir”

Al via la Tol Expo: protagonisti il trading online e l’educazione finanziaria

Goldman Sachs presenta i nuovi certificates con scadenza a un anno

ETFplus, Borsa Italiana dà il benvenuto a Open Capital

Deutsche AM, Xtrackers espande l’offerta di etf in Italia

L’anno nero di Piazza Affari

Base Investments Sicav quota quattro comparti a Piazza Affari

Borsa Italiana, Jerusalmi: “Risolvere il nodo credito ci aiuterà a risalire”

Borse, nel 2016 Milano maglia nera d’Europa

4Aim, la prima Sicaf italiana scalda i motori per la Borsa

Popolare di Vicenza, salta la quotazione

Banca Popolare di Vicenza, la quotazione si avvicina

Veneto Banca procede verso la quotazione

Il Continente Nero alla conquista di Borsa Italiana

ExtraMOT Pro, nel 2015 quotati 57 nuovi strumenti

Photogallery – Bfc, il primo giorno di quotazione

Blue Financial Communication debutta a Piazza Affari

Fondi in Borsa, arriva anche Efficiency Growth Fund Sicav

Fondi in Borsa, la carica degli intermediari

Fondi in Borsa, estate calda per l’Etfplus

Mediolanum, le stock options di Fininvest

È ufficiale: Borsa Italiana dà il benvenuto a New Millennium Sicav

Fondi quotati, Poletto: come funzionerebbero le retrocessioni sulla piattaforma di Borsa

Bosoni (Borsa Italiana): retrocedere le commissioni a promotori e consulenti? Non abbiamo nulla in contrario

NEWSLETTER
Iscriviti
X