Fiat-Opel, la lotteria non è finita

A
A
A
di Redazione 5 Giugno 2009 | 11:00
La partita Opel non sembra essere definitivamente tramontata per Fiat.

Sicuramente, da un punto di vista industriale, le sinergie che si potrebbero estrarre da un’integrazione orizzontale sono più elevate di quelle che si potrebbero estrarre da un’integrazione di tipo verticale (ipotesi Magna).

Nell’ultimo periodo le quotazioni del titolo non hanno fornito segnali operativi particolarmente interessanti in quanto si stanno muovendo all’interno di un’ampia fascia laterale compresa tra i 7 e gli 8,2 euro. Tecnicamente le candele daily stanno disegnando una configurazione triangolare che generalmente è di continuazione.

Al fine di avere un deciso segnale operativo riteniamo sia indispensabile un nuovo segnale di forza che si avrebbe unicamente al superamento dei massimi assoluti a quota 8,25 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fiat, faro della Consob sul rally in Borsa

I cinesi puntano al gruppo Fiat. E in Borsa il titolo vola

Auto italiane, Fiat resta il marchio più richiesto sul web

NEWSLETTER
Iscriviti
X