Real Estate – Mattoni d'oro per l'industria immobiliare

A
A
A
di Marcella Persola 10 Giugno 2009 | 13:34
Grande serata di gala nel mondo immobiliare con l’assegnazione dei mattoni d’oro 2009, scelti dal pubblico presente in sala e coordinati dalla madrina Nathalie Caldonazzo. Vince Cabassi, Mazzocco, Galotti, Coima e DS & P Studio Legale Associato. Premio speciale anche a Formigoni.

Una serata da Oscar con grande partecipazione ma anche qualche mancanza di peso. Un momento di festa per dimenticare la crisi del momento e “farsi coraggio” perché il brutto è alle spalle.

Il clima che si respirava ieri sera alla notte degli Oscar dell’immobiliare è stato di grande voglia di fare. La quarta edizione dell’appuntamento organizzato dalla rivista RE Real Estate, testata specializzata del gruppo Fiera Milano, ha visto la partecipazione di oltre 700 persone tra immobiliaristi, architetti e avvocati, chiamati anche ad esprimere il proprio voto sulle nominations proposte e scelta dal comitato della rivista. Madrina della serata la showgirl Nathalie Caldonazzo.

Grandi protagonisti della serata i nomi noti dell’industria da Matteo Cabassi all’architetto Dante Benini, da Manfredi Catella ad Aldo Mazzocco, da Cesare Ferreo a Paolo Ligresti. Oltre a Roberto Formigoni, premiato con un award speciale e Mario Cipollini, anche lui premiato come amico dell’immobiliare.

A vincere i mattoni d’oro di quest’anno sono stati : BRE.BE.MI. (Concessioni Autostradali Lombarde Spa), Strutture Direzionali di Fieramilano Rho (Italiana Costruzioni SpA), Luxury Mall Olbia (Luxury Mall Srl), Complesso residenziale sul laghetto dell’Eur a Roma (Alfiere SpA), BH4 Boscolo Hotel Milano (Alinvest SpA-Gruppo Liuni), Tortona 37 Milano (Mangiavicchi Pedercini SpA), Marina di Loano (Marina di Loano SpA), Nuovo MIC – Milan Convention Center (Gia.Fi. Costruzioni – Montagna Costruzioni), Area Garibaldi Tower B, Milano (Beni Stabili), Perseo (Galotti SpA), Headquarter italiano di The Boston Consulting Group a Milano (Coima Srl), Due Diligence su Patrimonio Residuo SCIP2 (DS & P Studio Legale Associato), I tetti della Sala Nervi (SolarWorld), e Milanofiori Nord Assago (Brioschi Sviluppo Immobiliare SpA). 

Oltre all’assegnazione dei mattoni d’oro l’organizzazione ha deciso di assegnare di tre premi speciali a Immobiliare Veneziana per il miglior progetto sull’ housing sociale, a Veronica Mainetti come miglior ambasciatrice del Made in Italy, il cui premio è stato ritirato da un commosso Valter Mainetti, padre della premiata, che si è scusato dell’assenza della vincitrice che per problemi di lavoro non ha potuto essere presente e Agrivillage- Global RE Solution, vincitore del premio per il miglior progetto che coniuga la tradizione nell’innovazione.

Ma la platea ha assistito anche all’emozione di Riccardo Delli Santi, un’istituzione del mercato immobiliare, che ha dichiarato di essere commosso perché “è l’ultimo premio che ricevo come DS&P Studio Legale Associato, perché lo studio dopo sei generazione ha deciso di fondersi con NCTM”. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Quando il campione lo premio con il Bitcoin

Generali, premi da primato

I vincitori del Pan-European Morningstar Awards for investing excellence

NEWSLETTER
Iscriviti
X