Il Fib arranca in un difficile tentativo di recupero

A
A
A
di Finanza Operativa 31 Ottobre 2018 | 18:00

Avanti piano. Questa la marcia del Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza dicembre, che seppure a stento prova si è riportato nell’intraday di oggi al di sopra della soglia dei 19.000 punti proseguendo così nel lento movimento di recupero iniziato dopo il minimo dello scorso 26 ottobre.

Per poter assistere però a un ulteriore allungo dei corsi è essenziale che il derivato riesca a oltrepassare (in tempi brevi) la media mobile a 21 giorni al momento coincidente a quota 19.355 con l’attuale resistenza dinamica discendente ex limite inferiore del canale ribassista all’interno del quale si muovevano i corsi dall’inizio del 2018 fino alla seconda settimana di ottobre.

Operativamente, oltre questo ostacolo i successivi target sarebbero poi individuabili in prima battuta a 19.860 punti e, in seguito, nell’area compresa tra i 20.180 e i 20.320 punti. Per contro, l’eventuale cedimento confermato del supporto dinamico ascendente di breve a quota 18.800 innescherebbe un nuovo ritracciamento con target a 18.835 prima e 18.650/18.600 in seguito.        G.R.


 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti