Hedge Fund – riprende il lancio di nuovi fondi

A
A
A
di Marco Mairate 17 Giugno 2009 | 09:10
Con un miliardo di dollari raccolti, un ex trader di Deutsche Bank, si prepara al più grande lancio di un fondo hedge dallo scorso anno. Segnali di ripartenza o evento sporadico?

Riuscire a raccogliere 1,2 miliardi di dollari in pochi mesi non è cosa facile,soprattutto se si considera che ci troviamo nel bel mezzo di una crisi economica e finanziaria senza precedenti.

Nel mondo degli hedge fund però non ci sono regole, e le performance del passato sono sempre un buon biglietto da visita per lanciare un fondo di investimento.

Arvind Raghunathan (foto), ex numero uno delle attività di arbitraggio per Deutsche Bank, ha messo insieme 1,2 miliardi di dollari per una nuova società che si chiamerà Roc Capital Management. Di questi soldi, 500 milioni arrivano direttamente dalla casse di Deutsche Bank che sembra fiduciosa sul progetto di Raghunathan.

Quello del giovane matematico di origini indiane però è solo un caso, dato che nell’universo hedge le chiusure sono molto più frequenti dei lanci miliardari.

Lo scorso anno per esempio, il  numero di nuovi fondi ha toccato i minimi degli ultimi otto anni e i lanci che si sono verificati sono stati di dimensioni ben più modeste, tra i 15 e i 75 milioni di dollari. Tra gli altri casi illustri, si ricorda il quello di Sac Capital, la società fondata da Steve Coehn, che lo scorso anno ha ‘lasciato’ andare uno dei suoi prediletti con 900 milioni di dollari e un nuovo nome sulla porta dell’ufficio.

La voglia di nuovi fondi è vitale nell’industria hedge. Da un punto di vista prettamente commerciale, il fondo di nuova costituzione non deve sottostare all’high water mark e per questo può monetizzare immediatamente le eventuali performance fee generate sul patrimonio gestito. Altri gestori invece, che lo scorso anno hanno segnato performance negative, devono invece recuperare le perdite pregresse prima di incassare le commissioni, cosa che rende molto difficile tenere in piedi tutta la struttura amministrativa e spesso decreta la fine del fondo.

Secondo i dati forniti da HFR lo scorso anno sono ‘deceduti’ il 19% dei fondi esistenti; nel primo trimestre del 2009 invece sono stati lanciati 150 nuovi fondi il numero più elevato dal secondo trimestre del 2008.

I decessi dei primi tre mesi dell’anno sono stati 376 ovvero la metà dell’ultimo trimestre del 2008. Rispetto la metà dello scorso anno sono ‘scomparsi’ 1200 fondi e 200 fondi di fondi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X