High Yield Europei, Pimco: “Prudenti e selettivi nonostante gli spread più alti”

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Novembre 2018 | 10:00

Di D. Forgash, Head of high yield inv. Europe, e M. Livas, Credit Product Strategist, Pimco

Contrariamente ai livelli relativamente stabili negli Stati Uniti, gli spread europei High Yield (HY) sono quasi raddoppiati da ottobre 2017. In questa situazione è fondamentale mantenere un approccio attivo.

Il catalizzatore dell’aumento degli spread HY a ottobre 2017 era stato il cambiamento nella composizione di indice: molti emittenti vennero inclusi nell’indice ICE BofAML European Currency HY Constrained con spread sostanzialmente più ampi rispetto agli emittenti che ne uscirono.

Secondo Pimco, l’incertezza politica in Italia ha aggiunto ulteriore slancio al sell-off, in particolare perché circa il 15% dell’universo europeo HY è composto da emittenti italiani. Inoltre il rallentamento generale della crescita Europea potrebbe portare a un più alto coefficiente di indebitamento in caso di indebolimento degli utili e riduzione degli sforzi di riduzione del debito.

Alla luce di tutti questi fattori e degli effetti collaterali potenzialmente negativi dell’interruzione degli acquisti di obbligazioni societarie da parte della BCE quest’anno e dei probabili tassi di crescita nel 2019, Pimco ritiene che sia troppo presto per tornare ad essere positivi sugli HY europei. In quanto gestori attivi, i due esperti identificano tre grandi opportunità di questo scenario, caratterizzato da una crescente volatilità:

  • Evitare i crediti più deboli sarà probabilmente una fonte crescente di alfa
  • Le opportunità possono essere individuate identificando i crediti i cui prezzi sono scesi al di sotto di quello che indicano i loro fondamentali
  • Il mercato primario fornirà potenziali opportunità per aggiungere selettivamente un’esposizione a emittenti privilegiati che offrono interessanti premi per nuove emissioni.

In generalee in questa fase tardiva del ciclo di credito la gestione attiva sia la chiave per identificare queste opportunità e per creare rendimenti risk-adjusted attrattivi nel settore HY europeo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: le opportunità della duration lunga sui bond

Mercati, bond: le nuove emissioni governative e corporate sotto la lente

Mercati: Pil Usa oggi sotto i riflettori

NEWSLETTER
Iscriviti
X