Svizzera: Libor addio, arriva il Saron

A
A
A
di Finanza Operativa 23 Novembre 2018 | 14:30

La sostituzione del tasso di riferimento Libor in franchi con il Saron (Swiss Average Rate Overnight) non avrà effetti solo sui mercati finanziari, ma (come riportato dal sito web della Rsi) anche su quello ipotecario elvetico, com’è stato ricordato mercoledì a Zurigo dai rappresentanti della Banca nazionale.

Il London Interbank Offered Rate sarà garantito ancora solo sino alla fine del 2021 dall’autorità di sorveglianza britannica; ciò perché è sempre meno usato per le transazioni, cosa che lo rende vieppiù soggetto a manipolazioni.

Nella Confederazione, il cambiamento di sistema interessa una serie di strumenti finanziari con un volume di 6.500 miliardi di dollari, tra cui mutui per svariati miliardi. Considerato che questi rappresentano il 15-20% del volume ipotecario complessivo, si tratta di crediti per 150-200 milioni; molti però scadranno prima del previsto avvicendamento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio, in Italia regna ancora la prudenza e il vecchio amore per il mattone

Mercati, Cina: rischio default nel settore immobiliare

Investimenti, immobilare: cos’è il flipping e quali rischi evitare

NEWSLETTER
Iscriviti
X