Ipo in Europa in frenata: mercato in calo del 20%

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 13 Dicembre 2018 | 14:00

Le IPO in Europa raccoglieranno circa 36 miliardi nel 2018, in calo del 20% rispetto ai 45,1 miliardi del 2017, con un numero di operazioni in flessione del 20%. Il calo più significativo si registra sulla Borsa di Madrid (-80%), seguita da Borsa Italiana (-65%) ed Euronext (-53%). Questi i numeri in evidenza dell’IPO Watch Europe 2018 di PwC.

Più nel dettaglio, le piazze migliori del 2018 si confermano Londra, con 75 IPO per un valore complessivo di 10,7 miliardi di euro seguita da Berlino che registra solo 16 IPO nell’anno, per un valore totale di 10,5 miliardi.

Nonostante il minor volume di IPO in Germania, la Deutsche Börse è stata spinta dalle due più grandi IPO europee dell’anno: Knorr-Bremse, valutata 3,9 miliardi, e Siemens Healthineers, valutata 3,7 miliardi.

“L’attività è stata sottotono tra le borse europee per gran parte del 2018 – ha commentato Daniele Pulcrano, Director del Capital Markets & Accounting Advisory di PwC – a causa dell’elevata volatilità del mercato e di una correzione significativa degli indici mondiali, sospinta nella seconda parte dell’anno dall’incertezza sul commercio tra Stati Uniti e Cina, dal più ampio clima geopolitico e dalla potenziale fine dell’attuale corsa al rialzo”.

“Borsa Italiana, pur avendo risentito anche dell’incertezza politica, che ha caratterizzato il secondo semestre 2018, registra comunque un’ottima performance del mercato AIM con 25 operazioni (22 nel 2017), confermandosi quindi come efficace fonte di finanziamento per le piccole e medie impresa, in alternativa a quello bancario”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, criptovalute: dopo Coinbase anche Kraken prepara l’Ipo

Mercati, ABP Nocivelli: domani il debuto all’Aim

Certificati, da Cirdan Capital un Tracker su per l’Ipo di Klarna

NEWSLETTER
Iscriviti
X