Da Capital.com due nuovi indici per tradare la Brexit: Brexit High 50 e Brexit Low 50

A
A
A
di Finanza Operativa 20 Dicembre 2018 | 16:20

Mentre l’incertezza che aleggia intorno alla Brexit continua a dominare la scena politica ed economica del Regno Unito, Capital.com lancia due indici dedicati che permettono ai clienti di fare trading sulla capitalizzazione (o altro) delle blue chip. Questi indici sono denominati “UK Brexit High 50” e “UK Brexit Low 50”, e possono essere negoziati sulla nostra piattaforma come ogni altro mercato. I clienti hanno la possibilità di acquistare, se credono che l’indice crescerà, oppure di vendere se pensano che l’indice calerà.

Brexit High 50

Questo indice si basa sulle 50 maggiori società quotate sulla borsa britannica le cui entrate provengono, per la maggior parte, dal Regno Unito. Si tratta di un barometro creato appositamente per misurare l’impatto della Brexit (e del dibattito che quest’ultima tuttora suscita) sui capitali di queste società britanniche. Proprio come tutti gli altri indici, il Brexit High 50 cresce e cala a seconda del fluttuare dei prezzi delle azioni delle società che lo costituiscono.

Alcune fra le società incluse nel Brexit High 50 sono: la compagnia assicurativa Admiral; la società di telecomunicazioni BT; la compagnia aerea EasyJet; la catena di supermercati Sainsbury.  Al momento questo indice è in negativo del 14% rispetto al valore di un anno fa.

Brexit Low 50

Questo indice si basa sulle 50 maggiori società britanniche le cui entrate provengono solo in una percentuale minore dal Regno Unito. Questo indice è stato creato per misurare l’impatto dei diversi ‘fattori Brexit’ sui capitali di quelle società che non dipendono dal Regno Unito per gran parte dei propri profitti. Proprio come il Brexit High 50, anche il Brexit Low 50 cresce e cala a seconda del prezzo delle azioni delle società comprese nell’indice.

Alcune fra le società comprese nel Brexit Low 50 sono: la società mineraria Anglo American; l’impresa di alcolici Diageo; la catena alberghiera Intercontinental Hotels; l’azienda automobilistica Rolls-Royce.  Al momento questo indice è in negativo del 10% per l’anno in corso. Questi indici hanno una data di scadenza prestabilita.

Per scoprire di più su questi indici è possibile consultare il sito di Capital.com.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit, continuano le incertezze nonostante l’accordo

Mirabaud AM: il 2021 potrebbe essere un anno brillante per le banche britanniche

La Brexit è fatta: che cosa attende ora gli investitori nel Regno Unito?

NEWSLETTER
Iscriviti
X