Tregua temporanea tra Cina e Stati Uniti e i mercati ne beneficiano

A
A
A
di Finanza Operativa 4 Dicembre 2018 | 15:35

A cura di David Jones, Chief Strategist, Capital.com

I mercati azionari hanno visto un inizio di settimana molto positivo, con gli indici FTSE 100 e DAX in aumento di più del 2% a metà mattinata. Per chi ha seguito le notizie del weekend, non è una sorpresa: Cina e Stati Uniti hanno deciso di non alzare le tariffe commerciali per i prossimi 90 giorni, in vista di possibili accordi futuri. Questa sorta di guerra commerciale aleggia sui mercati ormai da tempo, e gli investitori sperano che nei prossimi tre mesi si trovi un compromesso più favorevole e solido, anche se l’accordo di questo weekend ne ritarda solo la possibilità.

Questa tregua temporanea fra Cina e Stati Uniti sembra giovare anche al prezzo del petrolio, infatti il greggio negli Stati Uniti si è alzato di due dollari dalla chiusura di venerdì. Chi investe nel petrolio guarda attentamente all’incontro dell’OPEC di questa settimana, date le voci che potrebbe essere applicata un’interruzione della fornitura, nel tentativo di fermare la caduta del petrolio. Sono stati due mesi fuori dal comune, il petrolio negli Stati Uniti è passato dai 77$ al barile di ottobre, a meno di 50$ durante la scorsa settimana. Negli ultimi giorni fra i trader si è verificato una specie di tiro alla fune a proposito di quei 50$ che, se non rappresentano il minimo raggiungibile in assoluto, potrebbero almeno essere il livello sotto cui non scendere, almeno temporaneamente.

Per quanto riguarda i mercati dei cambi, la Brexit continua a dominare sull’euro e sulla sterlina. Stiamo assistendo a ciò che viene meglio definito come ‘trading frammentario’: un giorno su, l’altro giù. Data la continua incertezza nei vertici della politica britannica, non ci sorprenderebbe affatto un’altra settimana di chiacchiere infondate. Un’ulteriore volatilità, ma sostanzialmente priva di una vera e propria direzione, potrebbe essere del tutto normale per queste due valute.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Settimana dei mercati (23-27 agosto): Il commento di Mark Dowding, CIO di BlueBay

Sterlina e petrolio in rialzo spiazzano i trader

L’attenzione ritorna alle Banche Centrali

NEWSLETTER
Iscriviti
X