Mercati – A caccia di fiducia

A
A
A
di Redazione 1 Luglio 2009 | 07:16
Dopo il flop della fiducia statunitense, le principali borse internazionali non riescono a mantenere un buon profilo di performance.

La sgradita sorpresa sul fronte fiducia consumatori statunitensi (49.3 contro i 55 attesi)  fa invertire la rotta alle borse e chiudere il primo semestre 2009 in terreno negativo, complice anche il rientro sotto quota 70 del greggio e la ricerca di realizzo e chiusura delle posizioni.

Dow jones -0.97% a 8447, S&P500 -0.85% a 919.32 e NASDAQ -0.5% a 1835.04

Frazionale ribasso anche sul fronte asiatico dove si mantiene alta la preoccupazione legata alle commodities e ai segnali non buoni sul fronte ripresa economica (tankan in recupero ma sotto le stime)

NIKKEY -0.2% 9939.93 , Hang Seng -0.8% a 18378.73 e peggio di tutti l’australia con l’S&P/asx 200 a -2.05%

Apertura in leggero rialzo in europa, grazie al newsflow positivo di Mark & spencer (MKS LN) e delle vendite al consumo tedesche.

DJ EURO STOXX 50  Sep09        2412.00              +.584%

FTSE 100 IDX FUT  Sep09            4241.5               +.557%

DAX INDEX FUTURE     sep09     4838.00              +.384%

FTSE/MIB IDX FUT  sep 09            19165               +.403%

Il dollaro resta stabile a 1.404 dopo il brusco recupero di ieri in serata, 0.8554 per €/£ e 135.98 €/Y

Recupero del crude oil a 70,44 dopo il tonfo di ieri , stabili i metalli (oro 930.475) e le commodities agricole.

Stabili sia Bund che Schatz

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: i target price di Goldman Sachs sui cambi principali

Forex, Euro Index in altalena prima di nuovo forte movimento direzionale

Il punto tecnico sul mercato Forex di Giovanni Maiani

NEWSLETTER
Iscriviti
X