Crescita rallentata, ma tuttora solida

A
A
A
di Finanza Operativa 23 Gennaio 2019 | 09:30

Di Christian Nolting, cio Globale Dws

Il periodo di pubblicazione degli utili delle aziende statunitensi nel 4° trimestre mostra dati iniziali in chiaroscuro, anche per i risultati deludenti di alcune grandi banche.
Il tasso di incremento atteso degli utili potrebbe essere il più modesto dal 3°trimestre 2017, ma secondo le stime degli analisti resterà in doppia cifra (+11,20%) rispetto all’anno precedente. Nel 4°trimestre gli utili di 10 settori su 11 dell’indice S&P 500 dovrebbero mantenersi in territorio positivo. Gli analisti stimano al 7,40% e al 17,20% gli incrementi rispettivamente del fatturato e degli utili nell’intero esercizio 2018.

Attualmente l’indice S&P 500 mostra un rapporto prezzo/utili previsto nei prossimi 12 mesi di 15,50 volte, inferiore alla media quinquennale di 16,40x ma maggiore della media decennale di 14,60x e anche del 14,40x registrato alla fine del 2018. Tra i vari settori il multiplo di valutazione più elevato è quello dei Consumi voluttuari (19,30 volte), mentre la Finanza mostra il multiplo più contenuto (11,2 volte).

Tradizionalmente le azioni USA non sovraperformano nelle fasi conclusive dei cicli economici. Ciononostante, a nostro avviso tra i Paesi avanzati gli Stati Uniti restano il mercato azionario più vivace, anche se quest’anno prevediamo una dinamica del PIL in rallentamento dal 3,10% al 2,40% e gli effetti benefici della riforma tributaria si stanno affievolendo.

Secondo le proiezioni degli analisti, nel 2019 l’incremento degli utili dell’indice S&P 500 raggiungerà il 6,90% sull’onda del +11,30% dell’Industria e del +9,40% dei Consumi voluttuari, che metteranno
a segno i balzi in avanti più consistenti.

Anche se probabilmente il blocco delle attività amministrative federali continuerà a dominare le prime pagine, in realtà i fattori cruciali per l’andamento delle azioni statunitensi saranno il decorso della trattativa commerciale con la Cina, la politica monetaria della Federal Reservee le indicazioni previsionali pubblicate delle aziende in questo periodo di pubblicazione degli utili.

Aspettative di fatturato e incremento degli utili

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, Italia: PIL al 6,1% e c’è ancora spazio per crescere

Investimenti: le ombre sui mercati azionari

Banche, crescita repentina: +5 mld di utili in un anno

NEWSLETTER
Iscriviti
X