Cina, rallenta la produzione manifatturiera

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 2 Gennaio 2019 | 13:00

La fabbriche cinesi sono entrate in una fase di contrazione. È la prima volta dal 2016. A dicembre l’indice PMI manifatturiero, che raccoglie le indicazioni dei direttori degli acquisti del comparto industriale, è sceso a 49,4 punti, scivolando sotto la soglia di 50, che separa le fasi di espansione da quelle di contrazione.

Si tratta del quarto calo mensile consecutivo per l’indice PMI, che risente dei timori per la guerra commerciale in atto con gli Stati Uniti e che conferma la fase di rallentamento dell’economia del colosso asiatico. Le attese degli analisti erano per un valore stabile a 50, in linea con il dato di novembre.

Nella sessione odierna è stato comunicato anche il dato stilato dal gruppo privato Caixin, che ha confermato la contrazione dell’attività economica della Cina, attestandosi a 49,7 punti, rispetto ai 50,2 punti attesi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cina, come sfruttare la crescita monstre con gli Etf giusti a Piazza Affari

Investimenti: un avvertimento sulla Cina

Etf, da Ubs AM un innovativo prodotto sul Nasdaq cinese

NEWSLETTER
Iscriviti
X