Il Fib incrocia al ribasso la media mobile a 21 sedute. I prossimi target

A
A
A
di Finanza Operativa 4 Febbraio 2019 | 18:00

Nuovo importante segnale ribassista per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza marzo 2019, che dopo essere stato respinto dalla soglia tecnica e psicologica dei 20.000 punti ed aver violato il supporto statico (ex resistenza) di medio termine a 19.700 ha oggi anche incrociato al ribasso a quota 15.525 la media mobile a 21 giorni.

Dal punto di vista operativo al ribasso, agevolato tra l’altro dall’ancora ampia distanza degli indicatori dalla zona di ipervenduto, i prossimi target sono individuabili prima a 19.115 (dove al momento transita la medio mobile a 50 sedute) e in seguito in area 18.700.

E solamente l’eventuale conferma dell’incrocio al rialzo della suddetta media mobile a 21 giorni (ora a 19.525) consentirebbe al derivato di invertire al rialzo di nuovo la rotta con primi obiettivi in zona 19.900/20.000.      G.R.


 
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future restano in stand-by

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future al test della medie mobili

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future provano a invertire la rotta

NEWSLETTER
Iscriviti
X