BPM delude il mercato

A
A
A
di Cosimo Baccaro 8 Luglio 2009 | 15:18
Il titolo della banca milanese crolla per gli scarsi acquisti del bond emesso. Ancora caso UBS: lo stato impedirà la trasmissione dei dati in USA.

Performance negative oggi per tutte le principali piazze finanziarie europee. A guidare è Piazza Affari, la peggiore in Europa. Il calo netto è dovuto in gran parte ai bancari, con tutti i principali titoli che accusano forti vendite. Il titolo peggiore è Banca Popolare di Milano che cede oltre il 4% a causa delle cattive notizie riguardanti i risultati della sottoscrizione del bond emesso.
Wall Street inizia la seduta in positivo. Da oggi inizia il periodo importante delle trimestrali a cui tutti guardano con interesse per tastare il polso all’economia americana.

BPM dunque risulta la peggiore sul FTSE Mib con una calo di oltre 4 punti percentuali.
La motivazione è da ricercarsi nello scarso successo che sta riscontrando l’offerta di bond convertibili emessi dalla banca stessa.
L’offerta del prestito convertendo Bpm 2009/2013 6,75 per cento consiste nell’emissione di obbligazioni a conversione obbligatoria che se sottoscritto per intero porterebbero nelle casse della banca meneghina quasi 700 milioni di euro.
L’operazione sembra però non aver convinto del tutto il mercato, che nella prima tranche ha visto sottoscrizioni solo per il 31,58% per un totale di 219,2 milioni di euro raccolti. La banca intende però prolungare l’offerta fino al 31 dicembre 2009 sperando in una ripresa dei mercati finanziari, anche se gli operatori del settore indicano fra i motivi della scarsa adesione la eccessiva complessità degli strumenti emessi.

Questa operazione è inserita in un piano più ampio di rafforzamento patrimoniale che prevede anche la sottoscrizione dei Tremonti Bond per 500 milioni di euro nonchè il riacquisto di strumenti ibridi di capitale per un valore di 460 milioni di euro.
BPM ha anche deliberato nella riunione svoltasi ieri l’accesso al Fondo di Solidarietà, per ottenere una riduzione del personale nei prossimi 3 anni pari a 515 dipendenti. La decisione è stata presa per ottenere una significativa riduzione del costo del lavoro e un’ottimizzazione delle strutture organizzative.

Lunedì si dovrebbe aprire negli USA il processo contro UBS e la polemica si infiamma.
Le autorità statunitensi insistono affinchè la banca elvetica consegni i dati richiesti, e anzi afferma che è riuscito a ottenere i dati di alcuni dei 52000 clienti americani di UBS. Secondo il Dipartimento di giustizia americano l’interesse del governo verso i soggetti possibili evasori non viola il diritto svizzero.
Il Consiglio Federale svizzero non la pensa allo stesso modo. Se necessario intende emettere un’ordinanza specifica che vieti a UBS di violare il segreto bancario svizzero.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche Börse (XETRA) 63,50 EUR -1,24%
American Express NYSE 22,63 USD -3,78%
Axa EURONEXT 12,31 EUR -1,40%
Azimut BORSA ITALIANA 6,49 EUR 0,23%
Banca Generali BORSA ITALIANA 5,63 EUR 0,63%
Bank of NY Mellon NYSE 27,61 USD -2,65%
Barclays LSE 18,89 USD -1,62%
BlackRock NYSE 162,17 USD -2,44%
BNP EURONEXT 46,87 EUR 1,23%
BPM BORSA ITALIANA 4,04 EUR 0,56%
Citigroup Inc NYSE 2,69 USD -3,58%
Credit Agricole EURONEXT 8,86 EUR -1,22%
Credit Suisse Group SWISS MARKET EXCHANGE 47,54 CHF -0,17%
Deutsche Bank Deutsche Börse (XETRA) 42,30 EUR 2,08%
Dexia EURONEXT 5,14 EUR -2,10%
Fortis EURONEXT 2,23 EUR -0,89%
FT Inv. NYSE 67,06 USD -3,29%
Goldman Sachs NYSE 142,54 USD -2,68%
Henderson LSE 94,25 GBp 0,80%
HSBC Investments LSE 502,70 GBp -0,74%
ING EURONEXT 6,72 EUR 0,69%
IntesaSanpaolo BORSA ITALIANA 2,22 EUR 0,00%
Invesco NYSE 16,36 USD -1,92%
Janus Capital Group NYSE 10,41 USD -4,67%
Jp Morgan NYSE 32,81 USD 0,64%
Julius Baer SWISS MARKET EXCHANGE 41,30 CHF 0,10%
Legg Mason NYSE 23,26 USD 0,22%
Man Group LSE 246,00 GBp -4,00%
Mediobanca BORSA ITALIANA 8,20 EUR 0,31%
Mediolanum BORSA ITALIANA 3,56 EUR -2,40%
Morgan Stanley NYSE 26,15 USD -2,61%
Montepaschi Siena BORSA ITALIANA 1,10 EUR -0,72%
Natixis EURONEXT 1,32 EUR 2,88%
Nordea bank OMXNORDICEXCHANGE 58,70 SEK -0,68%
Raiffeisen wienerborse 24,80 EUR 4,33%
Schroders LSE 784,00 GBp -1,32%
Skandia (Old Mutual) LSE 77,09 GBp -1,28%
State Street NYSE 44,83 USD -3,78%
Ubs SWISS MARKET EXCHANGE 13,01 CHF 0,39%
Unicredit BORSA ITALIANA 1,75 EUR 0,40%

Dati di chiusura del 07 luglio 2009, fonte Bluerating.com;

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, nasce un gigante italiano

Banco Bpm: in tre giorni di Borsa, passato il 10% del capitale

Matrimonio Banco Popolare – Bpm, l’ultimo ostacolo è la Consulta

NEWSLETTER
Iscriviti
X